Roma, la rivolta del Laurentino 38: cassonetti rovesciati in strada e traffico bloccato

Giovedì 5 Luglio 2018

Al Laurentino 38 nel tardo pomeriggio di ieri un gruppo di residenti, infuriati per la spazzatura non raccolta negli ultimi giorni, ha rovesciato i cassonetti per strada e fermare il traffico. Bloccata fino a tarda sera via Marinetti. E' intervenuta la polizia con quattro volanti e un blindato per evitare che i disordini degenerassero. La situazione si è avviata a soluzione poco prima delle 21 quando l'Ama ha inviato un funzionario per organizzare l'arrivo di mezzi che ripulissero le strade. Nel quartiere la protesta di ieri sera è certamente collegata anche ad altre problematiche di questo spicchio di IX Municipio, ma i marciapiedi pieni di spazzatura sono la causa scatenante.
 

 

DISAGI
«Diciamo che i rifiuti che non raccolgono sono la goccia che ha fatto traboccare il vaso - raccontava un cittadino che ha partecipato alla protesta - questa è una zona da sempre dimenticata dalle istituzioni, ora ci lasciano anche con la spazzatura per strada». C'è chi guida la rivolta con il megafono e parla con gli agenti quando arrivano e chiedono di liberare via Marinetti e le strade limitrofe, visto che anche gli autobus attorno alle 18.40 sono fermi e non possono andare avanti. Ma ci sono anche tanti residenti affacciati dalle finestre dei palazzi o scesi dopo che hanno visto partire la protesta. «Il problema - dicono - è che la raccolta è irregolare, passano pochi camion, i cassonetti si riempiono e poi la spazzatura resta sui marciapiedi».
 

INCONTRO
Nel dettaglio: la raccolta, secondo il racconto dei residenti, non avviene (o è a singhiozzo) da una decina di giorni. Nel contempo, visto che in questa zona ci sono ancora i cassonetti, vi sono cittadini di altri quartieri (in cui c'è il porta a porta) poco inclini a rispettare le regole della differenziata, che vengono a portare qui i sacchetti con l'immondizia. In via Marinetti è accorso anche Alessandro Lepidini, consigliere del IX Municipio del Partito democratico: «La maggioranza a 5 Stelle non comprende che la situazione sul fronte dei rifiuti è divenuta molto grave: sia l'assessore all'Ambiente del Municipio, sia quella di Roma Capitale continuano a ripetere che va tutto bene. Ma quartiere comi questi sono ricoperti dalla spazzatura, per non parlare di un'altra area del IX Municipio, Santa Palomba».La polizia ha svolto opera di mediazione, ma c'è stato anche qualche momento di tensione tra alcuni cittadini. Racconta Salvatore Grilletto, del Comitato di quartiere del Laurentino 38: «Quello che sta succedendo è l'effetto dei mille problemi irrisolti che sta vivendo questo quartiere, è sintomo delle fragilità che esistono e che abbiamo denunciato da tempo».
Oggi alle 15 il comitato di quartiere incontrerà il presidente del IX Municipio, Dario D'Innocenti, per illustragli la situazione di difficoltà del Laurentino 38.
 

Ultimo aggiornamento: 6 Luglio, 20:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma