Roma, difende la moglie dalla rapina e si rompe una spalla

Giovedì 17 Maggio 2018
Un uomo è finito a terra con la frattura dell’omero dopo essere stato aggredito insieme alla moglie per rapina. Il responsabile si è dato alla fuga. È accaduto ieri sera in via Liviabella, all’Infernetto, a due passi dalla chiesa di San Tommaso Apostolo. 

Lei insegnate e lui preside in pensione rispettivamente 74 e 83 anni, sono stati aggrediti alle spalle dal malvivente. La coppia stava rientrando a casa, nemmeno il tempo di infilare la chiave nel portoncino che la signora si è sentita strattonare e rubare la borsetta che prontamente ha ripreso dalle mani dello scippatore.  A quel punto il marito per difendere la signora e mettere in fuga lo scippatore è caduto rovinosamente a terra. E’ stato trasportato d’urgenza all’ospedale Grassi, dove gli hanno riscontrato la frattura della testa dell’omero ed escoriazioni varie: dovrà essere operato d’urgenza. Oggi è stato trasferito al Cto. Il malvivente è scappato e se ne sono perse le tracce. Sul posto oltre al 118 è intervenuta la polizia.

«Ormai bisogna tenere l’attenzione sempre alta - ripetono i residenti - poteva succedere qualcosa di irreparabile. Negli ultimi tempi la situazione è peggiorata e proprio nel parco giochi per bambini vicino la chiesa c’è sempre un gruppo di sbandati, ubriachi. Ci vogliono più controlli». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Se il pupo gioca a pallone il Natale costa 200 euro

di Mimmo Ferretti