Roma, nell'anno del Giubileo al via il corso per esorcisti: la Misericordia il primo antidoto contro il demonio

Martedì 5 Aprile 2016 di Alessandro Tittozzi
1
Combattere Satana e liberarsi dal demonio attraverso l'esorcismo, soprattutto nell’anno del Giubileo della Misericordia. E' questo l'obiettivo del corso organizzato a Roma dall'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum. "Esorcismo e preghiera di liberazione" e' questo il titolo del seminario giunto alla sua undicesima edizione.  Ma come interagiscono questi due momenti per liberare l’uomo vittima del diavolo? La preghiera di liberazione rientra nel cammino ordinario del cristiano che chiede al Signore, per sé o per gli altri, anche privatamente, la liberazione dal male e dalle sue seduzioni e azioni. L’esorcismo, invece, è un atto solenne della Chiesa che “domanda pubblicamente e con autorità, in nome di Gesù Cristo, che una persona o un oggetto sia protetto contro l’influenza del Maligno e sottratto al suo dominio”. Una pratica quella dell’esorcismo che continua ad essere praticata da oltre 250 sacerdoti in tutta Italia. Una cifra in ascesa dopo che l'antico “mestiere” dell'esorcista era caduto nel dimenticatoio nei secoli bui della caccia alle streghe, quando i posseduti o presunti tali venivano messi al rogo".

La struttura del corso e' interdisciplinare e si fonda su una base teologica spaziando anche sulle questioni concrete della vita di tutti i giorni e della pastorale. "Il corso, che per la natura dell'argomento potrebbe prestarsi a un sensazionalismo che deborda da una sana teologia, si prefigge di approfondire - spiega l'Universita' dei Legionari di Cristo - la base teologica della natura e dell'azione di angeli e demoni da un punto di vista biblico, liturgico, dogmatico e morale, in aperto dialogo con altre scienze come la psicologia, la giurisprudenza e la medicina". Ad aprire i lavori il saluto del Rettore Jesus Villagrasa: "Mi auguro vivamente che questo corso possa essere un valido supporto ad arricchire la vostra conoscenza personale sulla delicata questione dell'esorcismo e della preghiera di liberazione, ma anche nel metterla al servizio del prossimo in seno alla comunita' ecclesiale". Tra i relatori anche mons. Luigi Negri, il rabbino Riccardo Di Segni, padre. Francesco Bamonte. Come si vince il diavolo? "Innanzitutto - risponde mons. Raffaello Martinelli - con una genuina vita di fede". "Non si deve avere paura - sottolinea il porporato - di parlare anche del demonio, e soprattutto della vittoria che Cristo ha gia' riportato su di esso e continua a riportare nella persona dei suoi fedeli. E per finire bisogna lottare anche contro le forme di divinazione, magie, evitando il peccato e utilizzando il discernimento, pregando e ricorrendo quando necessario all'esorcismo".  Ultimo aggiornamento: 7 Aprile, 12:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma