Trump a Roma, Ivanka a cena in centro con il marito

Trump a Roma, Ivanka a cena in centro con il marito
4 Minuti di Lettura
Martedì 23 Maggio 2017, 21:13 - Ultimo aggiornamento: 24 Maggio, 16:48

Ivanka Trump non ha resistito al fascino della 'Rome by night'. In una capitale blindata per l'arrivo del presidente americano, la figlia di Donald è arrivata a Villa Taverna, la residenza dell'ambasciatore Usa, con il corteo presidenziale. Ma è rimasta giusto il tempo di cambiarsi. Tolto l'abito bianco di pizzo con cui è scesa dall'Air Force One, Ivanka ha scelto uno chemisier, abito di tendenza dell'estate 2017, color argento e si è fatta immortalare tra le siepi del giardino della residenza diplomatica, mentre con la mano lanciava un bacio. Immagine che ha subito twittato scrivendo, in italiano, Ciao Roma. Pronta subito dopo per uscire con il marito, Jared Kushner, per raggiungere il centro storico per una cenetta tete-à-tete.

 


La scelta è caduta sul ristorante da Sabatino «Le cave di Sant'Ignazio», a due passi dal Pantheon, dove per loro è stata riservata una saletta appartata e un menù a base di gnocchi cacio e pepe, dopo un antipasto con mozzarella di bufala e bruschetta. Con la signora Luigina, proprietaria del locale, onorata per l'ospite d'eccezione: «È stata molto affabile e gentile, mi ha detto di essere molto felice di passare la serata in un posto accogliente, ci fa molto onore», racconta.

 
 


La coppia è arrivata guardata a distanza dal servizio di sicurezza, tra tanti romani e turisti incuriositi. E qualcuno anche un po' contrariato. «Per la figlia di Trump ora devo fare il giro dell'isolato per andare a casa», bofonchiava una giovane signora infastidita dal cordone stretto intorno al locale. Le strade attigue sono state infatti bloccate e l'accesso alla strada praticamente interdetto. Mentre il padre con la moglie Melania sono rimasti a Villa Taverna, Ivanka e il marito hanno così deciso di non rinunciare a respirare un po' di aria della città della dolce vita, complice anche un'atmosfera mite da inizio estate. Per loro stasera non sarà l'unica notte romana. I due, a differenza di Trump e Melania che domani lasceranno Roma alla volta di Bruxelles (ma torneranno giovedì sera a Taormina per il G7), resteranno anche domani.

Il programma è e resta 'top secret' ai più. Di certo per Ivanka c'è un incontro a Sant'Egidio, con i vertici della Comunità e con un gruppo di donne vittime del traffico di esseri umani. E, ancora, non è escluso un passaggio a Palazzo Chigi per incontrare la sottosegretaria alla presidenza del Consiglio Maria Elena Boschi. E qualcuno scommette anche su un giro di shopping nelle vie simbolo della moda della capitale. Stasera, intanto, Ivanka e il marito si godono Roma. 


Anche Bill Clinton è stato nel ristorante scelto da Ivanka, un locale noto dai tempo della Dolce Vita. A conduzione familiare è gestito dai fratelli Aurora, Loreta, Luigina e Lorenzo che lo hanno ereditato dai genitori. «Qui Carmelo Bene era di casa - racconta Luigina all'Adnkronos - veniva anche Walter Chiari. Sono passati tutti i più grandi personaggi del mondo del cinema e dello spettacolo».

Sui Trump, Luigina dice: «La presenza di clienti di questo livello ci onora». La cena è cominciata con un aperitivo con il barolo Sammassi Marchesi di Barolo e vino grigio di Collavini. «Non solo cacio e pepe ma anche i nostri ravioli», dice Luigina. «I piatti? Li scelgono al momento, è sempre così con i grandi personaggi. Anche con la Clinton è stato lo stesso. Ivanka? È stata gentilissima». A servirli? «Il cameriere Quinto, è lui a occuparsi dei grandi. Da sempre», conclude Luigina.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA