Roma, cani tenuti in cucce-lager tra rifiuti ed escrementi: multato il proprietario

Ieri pomeriggio con un blitz a sorpresa gli agenti della polizia locale di Ciampino e le guardie zoofile dell'Oipa hanno liberato due cani, uno da caccia e un meticcio. L'attività svolta dagli agenti del nucleo tutela animanli ha permesso di salvare i due poveri animali tenuti chiusi in uno spazio angusto dentro una piccola baracca.

Le loro condizioni igienico-sanitarie erano pessime: vivevano tra escrementi e resti di cibo. I due cani erano privi di microchip. Ora sono stati posti sotto sequestro cautelativo e affidati al proprietario del giardino con tre prescrizioni: immediata apertura dei box e messa in disponibilità del giardino per i cani, pulizia e disinfestazione entro 5 giorni della struttura dove dormono e iscrizione all’anagrafe canina. In caso di mancato rispetto delle prescrizioni i cani verranno affidati al canile veterinario. Il proprietario un 50enne italiano della zona Acqua Acetosa è stato sanzionato per maltrattamento animali con una multa di 500 euro. Le guardie zoofile dell'Oipa e gli agenti della polizia locale faranno controlli regolari per monitorare la situazione ed accertarsi che vengano rispettati tutti i provvedimenti chiesti per ripristinare il giusto habitat per i due animali. (foto Luciano Sciurba)

ALTRE FOTOGALLERY DELLA CATEGORIA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti