Roma, va al bar ma trova chiuso per il caro bollette. «Caffè eliminato, posso farne a meno»

Il locale ha chiuso i battenti perché si è trovato a pagare oltre 10mila euro per il mese di luglio

Roma, va al bar Taliani per un caffè ma trova chiuso: 10mila euro per le bollette
2 Minuti di Lettura
Martedì 4 Ottobre 2022, 16:22 - Ultimo aggiornamento: 5 Ottobre, 10:05

«Con tanto interesse ero andato a prendere un caffè al bar, ma ho trovato chiuso». Un cliente commenta così, su Tiktok, la sopresa di trovarsi di fronte l saracinesca abbassata della pasticceria Taliani in via Genova, in pieno centro storico a Roma, nel rione Trevi. L'apprezzato locale, nel cuore della Capitale, non è riuscito a far fronte al caro bollette. Troppe le spese da sostenere dopo che i prezzi dell'energia sono decollati con la guerra.

Bollette del gas, maxi-stangata in arrivo. Assoutenti: «Per le famiglie circa 3mila euro l'anno»

Caffe eliminato, nelle bollette del bar la differenza di 8mila euro

Fuori, all'entrata, i proprietari hanno messo a confronto le bollette di luglio 2022 con quelle di settembre 2021. Si è passati da poco più di 2mila euro a oltre 10mila. Una differenza di oltre 8mila euro. Troppe per un'attività del genere, che deve coprire i costi delle materie prime, dei dipendenti e anche dell'affitto. Situazione insostenibile, che ha portato i proprietari a chiudere. «Io l’anno scorso ho pagato 223€ mentre questo 609€ - scrive Vanessa -. Capisco quanto si aggravi con un’attività commerciale». I clienti sono rimasti sorpresi e delusi, ma non tutti.

@vespa093 ♬ suono originale - Antonio Sicoli

Il nuovo stile di vita

«Caffè pagato 1,40€ oggi…inizierò a chiedermi cos’è di vitale importanza comprare e cosa posso farne a meno…caffè eliminato!», scrive Marco nei commenti al video. Contro il caro prezzi, e un inverno freddo, i romani hanno iniziato a prendere le contromisure. E a tagliare ciò che non è necessario: come la bevanda più bevuta dagli italiani. Il costo incide, e il periodo del risparmio è già iniziato per molti.