Franco Fiorito in cella da solo
Il legale: «Sta una meraviglia»

Mercoledì 3 Ottobre 2012
Fiorito affacciato alla finestra prima di essere arrestato

ROMA - Una prima notte tranquilla in cella e poi colazione con caffŤ, latte e fette biscottate per Franco Fiorito, l'ex capogruppo del Pdl alla Regione Lazio da ieri a Regina Coeli dopo l'arresto per peculato nell'inchiesta sui fondi del partito. Secondo quanto si apprende, Batman √® ¬ęsu di tono psicologicamente¬Ľ e non ha fatto richieste particolari all'educatore, la figura che in questi casi fa le veci del direttore con i nuovi arrivati. Fiorito ha trovato la cella ¬ędi suo gradimento¬Ľ e ringraziato il personale. Dal punto di vista delle indagini, l’attenzione di chi indaga si sposta ora su eventuali complici dell’ex tesoriere nell’attivit√† predatoria dei fondi del Pdl (continua a leggere). Secondo il gip Fiorito ha rubato 1,3 milioni e depistato le indagini.

¬ęSono sereno per l'interrogatorio di domani¬Ľ ha detto nel primo pomeriggio ai suoi difensori, Carlo Taormina ed Enrico Pavia, che oggi sono andati a trovarlo in carcere, in vista dell'interrogatorio di garanzia che si terr√† domani a Regina Coeli. I due legali hanno dichiarato di aver approfondito tutti gli aspetti della vicenda con il loro assistito in funzione dell'atto istruttorio in programma domani. Entrambi hanno poi aggiunto che Fiorito ha ¬ętrascorso una nottata tranquilla¬Ľ e che domani risponder√† alle domande del gip Stefano Aprile.

Fiorito ¬ęsta una meraviglia, abbiamo preparato l'interrogatorio di domani. Abbiamo approfondito tutte le questioni e siamo pronti per l'interrogatorio¬Ľ ha detto Taormina uscendo dal colloquio avuto con il suo assistito nel carcere. Insieme a Taormina l'altro legale di Fiorito Enrico Pavia del foro di Frosinone. Sull'interrogatorio di garanzia di Fiorito che si terr√† domani con il gip Stefano Aprile Taormina ha aggiunto: ¬ęHa sempre parlato perch√© non dovrebbe parlare domani?¬Ľ. E parlando delle condizioni del suo assistito, l'avvocato ha concluso: ¬ę√ą serenissimo, ha dormito tranquillamente¬Ľ.

Fiorito avrebbe potuto avere una cella con altri detenuti, ma ha preferito rimanere da solo: si trova nel reparto riservato ai nuovi detenuti, in cui c'√® tra gli altri Alexandro Vitalone, figlio dell'ex senatore Dc Claudio Vitalone, arrestato con l'accusa di stupro. Lo stato di salute di Fiorito √® ¬ęabbastanza buono¬Ľ, si sottolinea, considerando il peso eccessivo che gli provoca alcuni disturbi lievi.

Guarda tv e beve Coca cola. Ha guardato la tv ieri sera in cella, ma quando ha visto i servizi sul suo caso si è innervosito e ha spento. E questo, pare, è stato l'unico momento in cui ha perso il buonumore. L'ex capogruppo avrebbe comprato allo spaccio interno una cassa di bevande gassate, tra cui Coca Cola e aranciata. Come altri detenuti comuni, Fiorito può acquistare allo spaccio del carcere prodotti per integrare il vitto.

Intanto l'avvocato Taormina ha annunciato che ricorrer√† al Tribunale del Riesame per impugnare l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti del suo assistito. Prima di andare a trovare Fiorito Taormina ha precisato che il Collegio di difesa sta ¬ęmettendo a punto¬Ľ tutte le strategie. Il penalista ha anche ribadito che nel ricorso ai giudici competenti sulla legittimit√† delle misure restrittive contester√† l'insussistenza del reato di peculato, contestato a Fiorito, ritenendo ¬ęche eventualmente deve essere preso in esame l'appropriazione indebita in quanto i partiti sono delle associazioni private¬Ľ.

Taormina avverte i vertici del Pdl. ¬ęI vertici del Pdl stiano attenti perch√© i contributi regionali a volte tracimano: oltre ad essere utilizzati per spese regionali, vanno altrove, anzi ovunque all'interno di un partito¬Ľ ha detto Taormina in un'intervista ad Agor√† su Raitre, secondo quanto reso noto dalla trasmissione.

Suv anti-neve con i soldi del partito. Non avesse avuto quella patacca sulla fedina penale, magari sarebbe ancora a scorazzare per le tv e le radio private, Francone Fiorito. Perché uno degli elementi utilizzati dal gip romano Stefano Aprile per sostenere la necessità di arrestare il Batman di Anagni è la sua propensione a delinquere (continua a leggere).

Sotto la lente dei magistrati tutte le feste pagate da Fiorito. Cibi pregiati e feste a tema: i magnoni della politica ne vanno pazzi e riempiono di spese a vari zeri i bilanci del gruppo Pdl alla Regione Lazio. Vini, pranzi, riunioni elettorali che finiscono tutte intorno a una tavola imbandita. √ą lo stesso Fiorito ad ammettere qualcuna di quelle spese davanti al procuratore aggiunto Alberto Caperna e al pm Alberto Pioletti (continua a leggere).

Berlusconi convoca il Pdl: via il simbolo nel Lazio. Nel giorno dell’arresto di Franco Fiorito, il Pdl del Lazio cerca ancora la strada per uscire dal labirinto in cui si √® infilato. A Roma per oggi √® annunciato l’arrivo di Silvio Berlusconi, che vuole dare una scossa e ha anticipato il suo ritorno nella Capitale, malgrado impegni a Milano (continua a leggere).

Ultimo aggiornamento: 4 Ottobre, 08:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA