Nel Rieti ko col Potenza si salva
solo Todorov, difesa horror.
Pagelle e foto

Sabato 10 Novembre 2018 di Mattia Esposito
IL capitano del Rieti Nicolò Gigli (Foto Enrico Meloccaro)

RIETI - Si è salvato solo Todorov dal naufragio del Rieti contro il Potenza. Linea difensiva horror per gli amarantocelesti (5 gol subiti), che trovano l’unica sufficienza in Todorov, autore del gol del momentaneo 1-1.
 

 

Nel Potenza prestazione sontuosa di Guaita, che segna e mette a referto anche due assist. Bocciato Chéu, che invece di dare fiducia a Gualtieri schiera Gallifuoco centrale e Papangelis a sinistra, mossa letteralmente disastrosa.

LE PAGELLE

CHASTRE 5
Subisce 5 gol ma su nessuno ha veramente colpe. Non deve compiere praticamente nessuna parata, perché ogni volta che il Potenza si affaccia nella metà campo del Rieti fa gol.

DABO 4.5
Pessima prestazione sua e di tutta la linea difensiva. Sul gol di Franca stringe in ritardo e, insieme a Gallifuoco, viene sovrastato dall’attaccante del Potenza.

GALLIFUOCO 4.5
Infilato da tutte le parti dai giocatori del Potenza, che banchettano in area di rigore.

GIGLI 4
Ci si apettava (e forse anche lui), un rientro decisamente migliore. A tratti insicuro, spesso in ritardo nell’anticipo. Prestazione difficile da commentare

PAPANGELIS 4
Almeno due gol del Potenza nascono da sue ingenuità. Non difende e non attacca. Il Rieti ha assolutamente di un terzino sinistro di categoria.

Dal 62’ KEAN 5
Anche lui ci prova, sa che ogni scampolo di partita è una occasione, ma entra in una situazione di punteggio in cui incidere è davvero complicato

PALMA 5
Lotta in mezzo al campo ma anche lui è sempre in inferiorità numerica. Solita prestazione di cuore ma null’altro.

DIARRA 4.5
Non ha le geometrie nei piedi, se poi non ci mette neanche la solita grinta condita dalla corsa, allora ne viene fuori una prestazione totalmente da dimenticare.

Dal 62’ CRISCUOLO 5
Sarebbe ingeneroso commentare la prestazione di Criscuolo, entra sul 5-1 e con il Rieti letteralmente a pezzi

CERICOLA 5
E’ lui ad agire da mezz’ala sinistra. Non è il suo ruolo, meglio quando si deve proporre in avanti ma anche lui palesemente in difficoltà insieme a tutto il centrocampo. Di buono l’assist nel primo tempo per Maistro, che cestina però un’ottima occasione.

MAISTRO 5
Da due calci di punizione battuti dal numero 10 nascono quelli che sono gli unici pericoli creati dal Rieti e il gol del momentaneo 1-1. Proprio sulla parità fallisce una clamorosa occasione sparando alto da ottima posizione

TODOROV 6
Arriva alla sufficienza per il gol segnato. Inutile e illusorio, comunque il primo per lui in questo campionato.

GONDO 5
Anche la sua prestazione è difficile da commentare, perché prova a venire incontro e a proporsi in profondità, ma è costantemente chiuso dalla difesa. CI si aspetta sicuramente di più.

CHEU 4
Francamente non comprendiamo la scelta di stravolgere ancora la difesa. SI poteva dare fiducia a Gualtieri, dirottando terzino Gallifuoco. Al di là delle scelte tattiche però è incomprensibile passare dalla vittoria a Viterbo a questa prestazione. Quando si gira in panchina non ha soluzioni per cambiare la partita, se a questo sommiamo le assenze di Pepe e Vasileiou il gioco è fatto, anche se i due erano assenti anche a Viterbo.

POTENZA
Ioime 6; Coccia 6 , Giron 6, Coppola 6.5(79’ Leveque 6), Di Somma 6; Guaita 8 (62’ Panico 6), Emerson 7, Dettori 6.5 (62’ Matera 6); Strambelli 6(27’ Piccinni 6), França 6.5 (62’ Sales 6), Genchi 7.5. A disp. Breza, Mazzoleni, Matino, Caiazza, Pepe, Fanelli,. All. Raffaele 7

Arbitro MARINI di Trieste 6
Chiude gli occhi sul punteggio di 5-1 non assegnando un calcio di rigore al Potenza che sembrava netto, ma è comunque un errore. Per il resto la partita lo facilita, visto che non diventa mai veramente nervosa.

Ultimo aggiornamento: 17:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Mattia 15 anni e un sogno Diventare arbitro di calcio

di Mimmo Ferretti