Sud Africa, tre adulti e una bimba uccisi e ritrovati senza occhi: incubo stregoni

Mercoledì 19 Luglio 2017 di Federica Macagnone
3
Quelle urla raccapriccianti nel cuore della notte le hanno sentite in molti nel quartiere Philippi di Cape Town, in Sud Africa. I residenti, terrorizzati, hanno chiamato la polizia, ma solo alle prime luci dell'alba di lunedì l'orrore che si era consumato in quella strada è venuto a galla: due uomini sono stati picchiati, uccisi e i loro occhi asportati. Una scena che richiama alla memoria altri due casi analoghi avvenuti solo poche settimane fa e che portano a quattro le vittime, gettando nella paura gli abitanti che temono di essere nel mirino di alcune gang senza scrupoli che uccidono per rivendere gli organi agli stregoni.

Domenica notte quelle urla di dolore hanno svegliato molti residenti di Philippi: nessuno di loro, spaventato per quello che stava accadendo, è sceso in strada per soccorre le vittime, ma in tanti hanno allertato le forze dell'ordine. L'indomani gli abitanti si sono ritrovati davanti a una scena da film dell'orrore: due uomini giacevano in una pozza di sangue, erano stati massacrati e i loro occhi erano stati asportati. In attesa che la polizia svolgesse le indagini, sono stati gli stessi residenti a mettersi sulle tracce dei colpevoli per farsi giustizia da soli: secondo quanto riporta il Daily Sun, cinque uomini sono finiti nel mirino della folla. La gang sarebbe stata costretta a confessare, scatenando la rabbia dei cittadini che si sono scagliati contro di loro uccidendo uno dei membri. Gli altri quattro, invece, sono riusciti a fuggire. «Siamo stanchi di poliziotti che non fanno il loro lavoro - ha detto un residente infuriato al Daily Sun - Quando abbiamo trovato i sospetti li abbiamo accerchiati, ma in quattro sono riusciti a fuggire. Dov'erano gli agenti, quando sono stati chiamati per aiutare le vittime che urlavano nel buio?». Il portavoce della polizia Adre Traut ha fatto sapere che si sta indagando sulla morte dei due uomini ritrovati senza occhi e sul pestaggio del 29enne ucciso dalla folla.

Le vittime sono state ritrovate a poche settimane di distanza da altri due casi che hanno sconvolto l'opinione pubblica. All'inizio di giugno, Minentle Lekhakha, una bimba di cinque anni, è stata trovata morta sotto un ponte di Cape Town: la piccola stava giocando in strada quando è stata accerchiata da alcuni uomini che l'hanno uccisa e le hanno asportato gli occhi. Stessa terribile sorte è capitata a Unathi Madotyeni, 33 enne madre di due bambini, picchiata a morte e violentata prima che gli aggressori si accanissero su di lei per il macabro rituale.
Adesso la popolazione è spaventata e teme che i casi possano reiterarsi: la preoccupazione è che negli omicidi sinao coinvolte diverse gang che uccidono persone per impossessarsi dei loro occhi e rivenderli a stregoni che li utilizzano nelle loro pozioni. Ultimo aggiornamento: 20 Luglio, 15:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma