Dallas, agente uccide ragazzino afroamericano: licenziato

Mercoledì 3 Maggio 2017
È stato licenziato l'agente della forze di polizia di Balch Springs, nella contea di Dallas in Texas, che ha sparato e ucciso un 15enne nero mentre era su un'auto e si stava allontanando da una festa. Lo ha annunciato il capo dello stesso dipartimento, Jonathan Haber, spiegando che la decisione è stata presa in base a una indagine interna e alle videocamere dei poliziotti che hanno smentito la versione dell'agente.

La sparatoria è avvenuta intorno alle 23 dello scorso sabato sera, dopo che la polizia ha ricevuto una segnalazione per un presunto consumo di alcolici da parte di minorenni durante una festa in casa. All'arrivo degli agenti, gli adolescenti decidono di andare via. Salgono sulla loro auto e si allontanano, ma il poliziotto, identificato come Roy Oliver, spara tre colpi contro il veicolo. Uno di questi raggiunge alla testa il 15enne Jordan Edward, uccidendolo. Inizialmente i poliziotti hanno dichiarato che l'auto, dove Edwards si trovava sul sedile del passeggero, ha fatto retromarcia ad alta velocità e si è diretta contro la pattuglia, ma successivamente hanno ritirato questa versione, smentiti dalle telecamere degli stessi agenti.
Ultimo aggiornamento: 20:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma