Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Maltempo: Mediterraneo sconvolto da Venere,
a Napoli interrotto il traffico degli aliscafi

Maltempo: Mediterraneo sconvolto da Venere, a Napoli interrotto il traffico degli aliscafi
2 Minuti di Lettura
Domenica 10 Novembre 2013, 16:56 - Ultimo aggiornamento: 11 Novembre, 14:24

ROMA - Continua la morsa del maltempo sullo Stivale. Tra oggi pomeriggio e questa sera il Mediterraneo verr sconvolto da Venere, un ciclone che si formerà rapidamente e che coinvolgerà soprattutto il Centro Sud per molti giorni, anche con un calo termico notevole, e il prossimo fine settimana arriverà un nucleo freddo scandinavo che porterà con sè l'inverno. Antonio Sanò, direttore del portale www.ilmeteo.it, sottolinea come in queste ore il tempo sia in rapido peggioramento.

GUARDA IL VIDEO

Il guasto più importante del tempo si verificherà nel pomeriggio, quando venti impetuosi dal Nord Europa valicheranno le Alpi e scenderanno prima dalla Valle del Rodano e poi dalla Bocca della Bora innescando il ciclone Venere nel cuore del Mediterraneo. Neve forte si abbatterà sui confini alpini, piogge e temporali colpiranno il Centro Sud, la Sardegna, e la Sicilia dalla sera, piogge veloci transiteranno sul nordest, i venti soffieranno a 90 chilometri orari sulla Sardegna in particolare sulle Bocche di Bonifacio. Dalla notte una Bora di 80 chilometri orari soffierà sull'altro Adriatico e la neve scenderà di quota, a 1.000 metri sugli Appennini. In serata i nubifragi dal Lazio si poteranno sulla Campania e Napoli con grandinate. Lunedì il maltempo imperverserà su CentroSud e Romagna, con nubifragi sulle Marche e neve fino a 750 metri di quota sugli Appennini. Tra mercoledì e giovedì Venere imperverserà al Sud, e ancora sulle regioni Adriatiche, mentre al Nord e sulla Toscana farà più freddo al mattino, con gelate al Nord nelle valli bassa quota e minime poco sopra lo zero.

Poi un colpo di scena: venerdì 15 e sabato 16 un nucleo gelido dalla Scandinavia potrebbe scendere nel Mediterraneo portando l'inverno. Si tratta in gergo tecnico di una 'bomba meteorologicà, ovvero un evento rapido e intenso con un cambio drastico dei connotati climatici di una zona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA