Vivete in zona rossa o arancione? Ecco tutto quello che si può fare (e i divieti)

Vivete in zona rossa o arancione? Ecco tutto quello che si può fare (e i divieti)
di Lorena Loiacono
4 Minuti di Lettura
Martedì 10 Novembre 2020, 12:15 - Ultimo aggiornamento: 15:31

L’Italia divisa in tre colori, rosso, arancione e giallo, che si rincorrono tra loro. La cartina a colori, disegnata dal Dpcm, è destinata a cambiare confini molto presto: aumentano le aree arancioni e probabilmente anche quelle rosse con il livello di emergenza massimo.

L’obiettivo è salvaguardare la salute e contenere i contagi, prestando attenzione ai divieti e muovendosi all’interno delle attività consentite.

Regioni rosse, arancioni e gialle: tutte le multe (sino a 533 euro) per chi viola i divieti

Autocertificazione nelle zone rosse, quando è obbligatoria e quando no

Vademecum

Ecco un semplice vademecum per le Regioni rosse, per non cadere in errore ed evitare così rischi alla salute e pesanti sanzioni.

I divieti nelle nelle Regioni rosse, con livello di rischio alto:

Spostamenti

E’ vietato muoversi all’interno della regione senza una comprovata esigenza
Eì vietato muoversi all’interno dello stesso Comune

Acquisti:

Sono chiusi tutti i negozi al dettaglio su strada
Sono chiusi i negozi al dettaglio anche quelli nei centri commerciali 
Sono chiusi i mercati 

Istruzione

Le scuole superiori sono chiuse, gli studenti procedono con la didattica a distanza
Le classi di terza media restano a casa

Sport e attività motoria

Non si può andare nei centri sportivi, che restano chiusi
l’attività sportiva è sospesa anche nei centri all’aperto

Covid: Locatelli, ruolo cruciale medici base

Cura della persona

Sono chiusi i centri estetici 
Sono chiusi i centri massaggi

Ristoro nei locali

Sono sospese tutte le attività dei servizi pubblici di ristorazione 
Chiusi bar, gelaterie, pasticcerie e pub
Chiusi tutti i ristoranti
E’ vietato ordinare con asporto dopo le 22 

Covid, allarme Brusaferro (Iss)

Eventi e tempo libero

Restano chiusi sale giochi, sale scommesse, bingo e casinò anche all’interno di locali adibiti ad altra attività
Restano chiusi i parchi tematici e di divertimento, salve attività ricreative, ludiche ed educative 
Sono sospesi eventi, congressi, spettacoli dal vivo e discoteche

I divieti nelle Regioni arancioni, con livello di rischio medio alto

Spostamenti

non è consentito muoversi in ingresso e in uscita dalla regione
Non è consentito spostarsi in un comune diverso da quello di residenza

Acquisti

Restano chiusi gli esercizi commerciali all'interno centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi,
Restano chiuse sale giochi e sale scommesse, ma anche bingo e casinò presenti all’interno di locali adibiti ad attività differente

Istruzione

Restano chiuse le scuole superiori con la didattica a distanza al 100%.

Sport e attività motoria

Sono chiuse palestre e piscine
restano fermi anche gli impianti sciistici.

Cura della persona

Sono chiusi centri benessere
Sono chiusi anche i centri termali

Ristoro nei locali

Sono chiuse le attività di ristorazione
Divieto di consumazione al tavolo
Divieto di consumazione nei pressi dei locali

Eventi e tempo libero

Restano chiusi musei, cinema e teatri, centri sociali e ricreativi
Chiusura di parchi tematici e di divertimento, salve attività ricreative, ludiche ed educative
Sospensione di eventi, congressi, spettacoli dal vivo, discoteche

Covid e lockdown, stretta in cinque regioni. La Campania adesso rischia

L'Italia si tinge sempre più di rosso e di arancione. Con altri 25.271 contagi (su 148mila tamponi) e 356 morti rispetto al giorno prima e soprattutto con ospedali vicini al collasso e l'"epidemia in rapido peggioramento", il ministro della Salute Roberto Speranza ieri sera ha dovuto imporre un nuovo giro di vite.


 
Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA