Forza Nuova, Conte è per lo scioglimento: «M5S deve avere una posizione chiara»

Il presidente di M5s: «Io Di Donna non l'ho mai incontrato per tutto il tempo in cui ho ricoperto il ruolo di primo ministro»

Forza Nuova, Conte si schiera per lo scioglimento: «M5S deve avere una posizione chiara». In difesa poi sul caso Di Donna
3 Minuti di Lettura
Martedì 12 Ottobre 2021, 23:34 - Ultimo aggiornamento: 14 Ottobre, 10:30

Il presidente del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Conte, si schiera apertamente per lo scioglimento del partito di destra estremista Forza Nuova.  Su La7 a dìMartedì intervendo in un'intervista rilasciata a Giovanni Floris il leader 5Stelle è chiaro: «Sulla questione se si debba o meno sciogliere Forza Nuova, il M5S deve avere una posizione chiara volta allo scioglimento».

La posizione del M5S su Fratelli d'Italia

In merito invece alla polemica sollevata dal vicesegretario del Partito Democratico che in tweet aveva affermato che Fratelli d'Italia si stava collocando fuori dall'arco repubblicano il leader pentastellato difende il partito di Giorgia Meloni. «Fratelli d'Italia - argomenta l'ex premier - partecipa alla dialettiva politica ed è un partito all'interno delll'arco democratico e costituzionale, sbaglia però a strizzare l'occhio ai mondi dell'estrema destra»

La posizione dell'ex premier sul caso Di Donna

«Io Di Donna non l'ho mai incontrato durante tutto l'arco del tempo durante il quale ho ricoperto il ruolo di presidente del Consiglio», interviene così Giuseppe Conte, invece, sul presunto traffico di influenze illecite che sarebbe avvenuto tra l'ex premier e un avvocato in merito a una fornitura di mascherine. «Credo proprio che quando si ha un incarico pubblico, specie se di quell'importanza, si debba dare una cesura con il proprio passato, anche professionale. Per evitare qualsasi ambiguità ho evitato di incontrare Di Donna quando ero capo di governo», prosegue ancora.

«Non ne so nulla della sua attività professionale che si è svolta in questo periodo. Se avesse utilizzato il mio nome sarebbe stato un utilizzo indebito e assolutamente scorretto», conclude l'ex premier e leader del Moviemnto 5 Stelle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA