GIUSEPPE CONTE

Conte come Monti: selfie e coccole al cagnolino sfidando la superstizione

Lunedì 23 Settembre 2019 di Mario Ajello
Si chiamava Trozzy, poi venne ribattezzato Empy, come l'empatia che mancava al Professor Monti, allora momentaneamente premier. Si trattava di un famoso cagnolino. In tivvù nella trasmissione di Daria Bignardi fu improvvisamente messo tra le braccia del capo del governo. E da allora la coppia Empy-Monti è diventata super-pop. Ora però il tandem cagnolino-premier riguarda Conte.

Alla festa della Cgil gli è stato messo un quadrupede alle calcagna, lui lo ha accarezzato, coccolato, vezzeggiato e già con i selfie e con le foto. Il cagnolino però non porta bene - come dimostra l'insuccesso di Monti - a chi sta a Palazzo Chigi. Più consigliabile per Conte, magari, la compagnia di qualche micio. Anche se sui social il monopolio dei gattini ce l'ha Salvini.
Ultimo aggiornamento: 13:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma