LUIGI DI MAIO

Concertazione e intermediazione tornano di moda nel governo giallo-verde

Lunedì 10 Dicembre 2018 di Alberto Gentili
La concertazione e l’intermediazione tornano di moda nel governo giallo-verde. Dopo averle bandite nei primi mesi a palazzo Chigi, adesso Giuseppe Conte, Luigi Di Maio, Matteo Salvini sembrano essersene innamorati.

La scorsa settimana il premier e il leader grillino hanno incontrato i Sì Tav, domenica il capo della Lega ha visto al Viminale i rappresentanti di Confindustria e delle varie categorie, in queste ore tocca al premier ricevere a palazzo Chigi tutte le sigle sindacali per spiegare la manovra economica.

Un esercizio di dialogo volto a illustrare «le buone ragioni» della legge di bilancio. E a cercare di far lievitare il consenso in vista delle elezioni europee di maggio. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma