Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

La meteorologa dell'Aeronautica Militare: «Quaranta gradi e siccità nei prossimi giorni. Agli uragani nomi di donne, ecco perché»

Sabato 25 Giugno 2022, 00:57

Caldo asfissiante con picchi di 40 gradi, emergenza siccità, laghi e fiumi a livelli minimi. Il capitano Stefania De Angelis, del servizio meteorologico dell'Aeronautica Militare, spiega nel podcast L'Una e L'altra cosa ci aspetta nei prossimi giorni, perché ci troviamo con i bacini in sofferenza, e come vengono scelti i nomi di perturbazione e uragani, questi ultimi prevalentemente al femminile. Tra le poche donne esperte in questo ambito, invita le ragazze alle prese con la maturità a intraprendere studi Stem, come ha fatto lei. E raccomanda a tutti di contribuire nel quotidiano a contrastare il cambiamento climatico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA