Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Sorrentino e il mancato Oscar: «Sono felice. Lo schiaffo di Will Smith? Non l'ho visto, ero a fumare»

Sorrentino e il mancato Oscar: «Sono felice. Lo schiaffo di Will Smith? Non l'ho visto, ero a fumare»
2 Minuti di Lettura
Lunedì 28 Marzo 2022, 20:14 - Ultimo aggiornamento: 29 Marzo, 15:26

È un Paolo Sorrentino felice quello che torna a parlare da Los Angeles dopo la notte degli Oscar. «Io sono felice. Mi ritrovo in quello che diceva Robert Louis Stevenson: il nostro scopo nella vita non è avere successo, ma continuare a fallire nelle migliori condizioni di spirito. E io ho fallito nelle migliori condizioni di spirito».

Oscar, Paolo Sorrentino non ce la fa. «Drive my car» è il miglior film internazionale nonostante i record su Netflix di «È stata la mano di Dio»

Will Smith, schiaffo in diretta a Chris Rock (per una battuta sulla moglie). Poi vince l'Oscar come migliore attore e si commuove

«Lo schiaffo di Will Smith? Non l'ho visto»

Il giapponese 'Drive my car' ha prevalso sul suo 'È stata la mano di Diò e ha conquistato l'Oscar al miglior film internazionale. «Sono molto contento di essere arrivato in cinquina - dice il regista- Il mio film era un piccolo film. Qui tutti vivono la cinquina come una vittoria. Quindi io sono molto felice. Avevo già capito da qualche mese che non avrei vinto».

 

Quanto allo schiaffo di Will Smith a Chris Rock, diventato il momento più commentato della serata degli Oscar, Sorrentino ammette: «Io non l'ho visto. Io in quel momento avevo trovato un delizioso angolo dove fumare. Quindi non l'ho visto e comunque mi faccio i fatti miei. Non intervengo nei fatti degli altri», aggiunge sorridendo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA