COVID

Raffaella Carrà: «Un Natale da cancellare: il 31 dicembre spacco tutto, a costo di chiamare il muratore»

Sabato 26 Dicembre 2020
Raffaella Carrà: «Un Natale da cancellare: il 31 dicembre spacco tutto, a costo di chiamare il muratore»

Raffaella Carrà e il Covid. Per la prima volta, la regina dei sabato sera di Rai 1, racconta quello che sta vivendo a causa di un Natale diverso rispetto al passato a causa della pandemia. «Era meglio cancellare il Natale, ho paura», dice al Corriere della Sera.

 

Heather Parisi contro il vaccino: «E' sperimentale, io e la mia famiglia non lo faremo»

Giorgia Palmas positiva al Covid dopo Filippo Magnini: «Abbiamo sempre rispettato le regole»

«Mi manca tanto la libertà. Ho vissuto i primi mesi del lockdown a Porto Santo Stefano (Argentario), avevo il giardino, passeggiavo, facevo la spesa e vedevo il mare. Sono stata privilegiata». Ma tra poco finirà il 2020. «E meno male. E dire che era partito così pieno di aspettative, così rotondo. Il 31 dicembre bisogna spaccare tutto. Lo farò in privato nella mia terrazza, a costo di chiamare il muratore il giorno dopo», conclude la diva assoluta della televisione italiana. 

«Non esco e così questo 2020 è diventato un anno sabbatico - spiega l'artista parlando del suo lavoro - anche perché io non sopporto l’idea di lavorare con le distanze o con le mascherine. Meglio non lavorare.

Muti, concerto a Vienna (senza pubblico): «A Capodanno il Covid non cancellerà la gioia»

Vaccino Covid, da Iva Zanicchi a Pippo Baudo: i vip che si vaccineranno (e potrebbero farlo in diretta tv)

 

Ultimo aggiornamento: 18:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA