CORONAVIRUS

Valerio Scanu, il papà morto per Covid. Aveva 64 anni, ricoverato per un mese e mezzo

Mercoledì 23 Dicembre 2020
Valerio Scanu, il papà morto per Covid. Aveva 64 anni, ricoverato per un mese e mezzo

Valerio Scanu in lutto per la morte del papà. Tonino Scanu, è morto a 64 anni a causa del Covid. L'uomo,  storico dipendente comunale de La Maddalena e conosciuto da molti perché da sempre impegnato in eventi benefici, era ricoverato da quasi un mese e mezzo nell'ospedale Mater Olbia. 

 

Vaccino Covid, da Iva Zanicchi a Pippo Baudo: i vip che si vaccineranno (e potrebbero farlo in diretta tv)

 

 

A dare la notizia è il quotidiano  "La nuova Sardegna". Per ora Valerio non ha commentato nulla sulla morte del papà, solo tempo fa durante una trasmissione televisia aveva spiegato che il padre si era ammalato facendo capire che le sue condizioni erano gravi e scoppiando a piangere. «Sono 11 giorni che è intubato - aveva detto ospite di "Storie italiane" -. Molte notizie erano frammentarie: loro sono in Sardegna, io a Roma. Adesso abbiamo tutte le informazioni, ma le sue situazioni migliorano e peggiorano da un momento all’altro».

Tonino Scanu era stato ricoverato in condizioni discrete dopo il  tampone risultato positivo, poi le sue condizioni si sono aggravate sempre di più, fino a quando non c'è stato più nulla da fare. 

 

Ultimo aggiornamento: 15:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA