Giorgio Guidetti morto di Covid, il 339° medico a perdere la vita: «Era otorino notissimo a Modena»

Giorgio Guidetti morto di Covid, il 339° medico a perdere la vita: «Era otorino notissimo a Modena»
4 Minuti di Lettura
Lunedì 15 Marzo 2021, 13:23 - Ultimo aggiornamento: 13:38

Curava tutti ed era un esempio di professionalità e umanità, ma alla fine ha perso la sua lotta contro il Covid: è morto il dottor Giorgio Guidetti. Da due mesi, ormai, l'otorino ed esperto vestibologo era ricoverato a causa dell'infezione causata dal coronavirusAveva delle grandi competenze in fatto di disturbi dell’udito e vertigini, ed era considerato a livello internazionale uno dei massimi esperti. Ma era anche una persona semplice e umana: è così che lo descrivono i tanti conoscenti e i colleghi che - in queste ore - stanno ricordando sui social il suo impegno di tanti anni: «Giorgio Guidetti era un vestibologo di fama internazionale. Ma a tutti si presentava come la più semplice delle persone. Sempre sorridente, con la battuta, spesso in dialetto. Non aveva bisogno di ostentare nulla. La sua generosità, la sua disponibilità, la sua capacità di fare gruppo, erano il suo tutto. Il covid ha fatto il disastro», così si legge in un post, che lo ritrae sorridente. Con la scomparsa di Guidetti, sale a 339 il bilancio dei medici morti in Italia dall'inizio della pandemia. Qualche giorno fa era stato aggiunto anche il nome di Maurizio Cerquetani, medico di famiglia della Asl di Rieti.

Morto Maurizio Cerquetani, medico condotto a Poggio Mirteto e Forano

Covid, morta un'altra dottoressa: addio a Maria Giuseppa, aveva 65 anni ed era di Palermo

Autore di numerose pubblicazioni scientifiche, Guidetti era molto amato e stimato dalla comunità scientifica, a cui aveva dato un grande contruibuto, oltre che da amici e parenti: «La scomparsa del dottor Guidetti - si legge in un post pubblicato dal Poliambulatorio chirurgico modenese - lascia un grande vuoto qui dove era iniziata la sua ultima sfida professionale. Il Vertigo Center è un’eredità importante che intendiamo valorizzare nel modo che crediamo avrebbe apprezzato di più: proseguendo nella direzione che ci ha indicato e puntando alla stessa qualità che era la sua cifra professionale. Lo faremo grazie al contributo di suo figlio Riccardo che raccoglie l’eredità del padre e ad Elisa, tecnica di audiometria, allieva e amica, che aveva voluto al suo fianco in Pcm», così in un post. Di seguito la biografia di Guidetti.

Covid, la strage dei medici: «Già 300 morti per il virus, ora bisogna vaccinare tutti i camici bianchi»

Chi era

Originario di Reggio Emilia, nel 1978 il dottor Guidetti si era laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Modena. Tra il 1981 e il 1985 si è specializzato poi in Otorinolaringoiatria e Chirurgia cervico-facciale in Audiologia, prima a Modena e poi a Milano. Ed è proprio a Modena che lavorva, fino al 2003, come dirigente presso la Clinica Otorinolaringoiatrica del Policlinico di Modena. Vestibologo affermato, Guidetti ha diretto dal 1996 al 2003 il Servizio di Vestibologia e Rieducazione vestibolare del Policlinico di Modena e - dal 2004 al 2010 - quello dell’Azienda Usl di Modena.

Covid, morto medico barese 65enne. Contagio in Rsa, Ubaldo Amati diceva: «È la mia missione»

Guidetti è stato anche professore di Otoneurologia - oltre che insegnante a un master all'Università di pavia - presso le Scuole di Specializzazione di Otorinolaringoiatria,di Neurologia e di Neurochirurgia dell’Università di Modena e Reggio Emilia e - in seguito - ha insegnato Terapia e riabilitazione vestibolare presso la Scuola di Specializzazione in Audiologia e Foniatria dell’Università di Ferrara. Dal 2013 in poi è stato anche Presidente della Società Italiana di Vestibologia. L'otorino era anche direttore scientifico dell’Autodromo di Modena. Dal 2015 ha lavorato al Poliambulatorio Chirurgico (Pcm) di Modena e ha diretto la terapia per vertigini presso il centro Riacef di Fiorano (Modena).

© RIPRODUZIONE RISERVATA