Cantiere senza sicurezza ditta sospesa dall'attività

Cantiere senza sicurezza ditta sospesa dall'attività
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 13 Ottobre 2021, 05:03

GAETA
Serie di irregolarità nei cantieri edili, scoperte dai carabinieri della compagnia di Formia. I militari hanno svolto servizi mirati volti al contrasto di condotte illecite nel settore del lavoro.
Il periodo, del resto, vede una serie di incidenti in cantieri di ogni genere, con vittime a ritmo di una al giorno. Per questo i militari della tenenza di Gaeta, unitamente a quelli del nucleo ispettorato del lavoro e della Asl di Latina, adottato al termine dei controlli una serie di misure.
Una delle imprese è stata sanzionata con sospensione dell'attività imprenditoriale per essersi servita di un lavoratore in nero e aver violato la normativa Covid. Nella stessa circostanza è stato denunciato all'autorità giudiziaria l'amministratore unico - un uomo di 41 anni di Gaeta - per il mancato stoccaggio ed evacuazione dei detriti del ponteggio. Lo stesso, inoltre, era privo del parapetto per i lavori in quota.
Denunciato, inoltre, un geometra di 38 anni, di Formia, per non avere adeguato il piano di sicurezza e coordinamento. Si tratta di uno strumento indispensabile in ciascun luogo di lavoro, a maggior ragione quando si parla di edilizia. Proprio la mancanza di misure di sicurezza, spesso, è alla base di incidenti sul lavoro che - come dimostrano i recenti eventi in mezza Italia - causano vittime.
Sono state sanzionate, nel corso degli stessi controlli, anche altre due aziende sempre nel settore edilizio. Un'impresa di Itri è stata sospesa dall'attività imprenditoriale per violazione della normativa Covid. Mancavano, infatti, gli ausili di protezione e le distanze tra i lavoratori. Stesso provvedimento per una società cooperativa, con sede legale a Gaeta. È emerso durante il controllo, infatti, che svolgeva in realtà un'attività di impresa vera e propria, utilizzando le agevolazioni della cooperativa.
Oltre le misure adottate sono state elevate sanzioni per un importo di circa 9000 euro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA