Pensioni di invalidità, il Sud doppia il Nord. Spesa da 16 miliardi

di Luca Cifoni
Le pensioni sono un po’ meno, ma la spesa complessiva cresce ancora, seppur di poco. E continua ad allargarsi anche lo squilibrio tra Nord e Sud, in termini di rapporto tra prestazioni ed abitanti. Il quadro aggiornato al 2018 delle prestazioni per gli invalidi civili erogate dall’Inps contiene diverse conferme e qualche novità. La prima riguarda proprio il numero complessivo dei trattamenti, che regredisce leggermente pur mantenendosi al di sopra dei tre milioni. Più precisamente, a diminuire sono le pensioni di...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 18 Aprile 2018 - Ultimo aggiornamento: 19-04-2018 09:37

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2018-04-18 16:15:54
Sono convinta che molti di quelli che ce l'hanno al sud non ne hanno il diritto (e dunque gli andrebbe revocata e richiesta la restituzione di tutti i soldi percepiti) e poi magari ci sono veramente degli invalidi che non vengono riconosciuti come tali solo perché non hanno votato certa gente. Che schifo, al sud c'era meno mafia quando c'erano i Borbone!
2018-04-18 15:33:34
grazie alla politica voto di scambio 1 pensione 4 preferenze
2018-04-18 14:13:55
E pensare che al sud il lavoro non c è per quasi nessuno...
2018-04-18 13:55:52
Sul serio ???
2018-04-18 12:34:45
Frutto di decenni di "prebende" elettorali! Pensioni di invalidità elargite a piene mani a giovanotti sanissimi, visitati da commissioni diciamo compiacenti, se non "foraggiate" a dovere! Eppure basterebbe fare dei controlli "a sorpresa" con medici legali ad hoc e revocare, con restituzione dell'indebito percepito, quelle farlocche! Nei paeselli sperduti ci sono più invalidi che gente sana!
9
  • 377
QUICKMAP