Contro un muro con lo scooter muore a 17 anni

Contro un muro con lo scooter muore a 17 anni
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 8 Settembre 2021, 05:01

PONTINIA
Un'altra vita spezzata sulle strade della provincia pontina. La vittima di un incidente stradale avvenuto nella giornata di lunedì è un ragazzo di appena 17 anni, Valerio Scardella, nato nel capoluogo e residente con la famiglia a Pontinia. Il sinistro è avvenuto intorno alle 18,30 mentre il giovane stava rientrando a casa in sella al suo scooter Aprilia 50 e stava percorrendo strada del Quartaccio verso la Migliara 51, nel comune di Pontinia. In prossimità dell'incrocio è andato dritto e ha finito la sua corsa contro un muro di cinta di un'abitazione lungo la strada. Uno schianto fatale, che purtroppo non gli ha lasciato scampo. Secondo la ricostruzione degli agenti della polizia stradale di Terracina, intervenuti subito dopo l'allarme di alcuni automobilisti, il ragazzo ha perso il controllo dello scooter per cause ancora in corso di accertamento, ha sbandato uscendo fuori strada e ha urtato con violenza la recinzione. Si è trattato di un incidente autonomo che non ha coinvolto altri veicoli e sull'asfalto a quanto pare non c'era nessun segno di frenata. La violenza del colpo ha sbalzato il ragazzo e il suo corpo è stato trovato a diverse decine di metri dal margine della carreggiata mentre il motorino è finito all'interno del giardino dell'abitazione. I sanitari del 118 non sono riusciti a salvargli la vita e Valerio Scardella è morto poco dopo a causa dei traumi riportati. Il tratto di strada è rimasto chiuso a lungo in attesa che fossero completati i rilievi per la ricostruzione esatta della dinamica da parte degli agenti della Polstrada. Ma continua a non essere chiaro cosa effettivamente sia successo e cosa abbia portato il giovane a perdere in quel modo il controllo del mezzo. La polizia stradale sta verificando se nelle vicinanze siano presenti telecamere, così da acquisire eventualmente i filmati e fare luce sull'accaduto. Il corpo del 17enne è stato trasferito all'obitorio di Pontinia e resta ancora a disposizione dell'autorità giudiziaria in attesa che il magistrato ne disponga il dissequestro e restituisca la salma alla famiglia per la cerimonia funebre. Intanto la notizia si è diffusa rapidamente nella comunità di Pontinia e ha lasciato sconvolti quanti conoscevano il ragazzo e la famiglia. Dall'inizio di settembre sono già tre le vittime di incidenti sulle strade pontine, a cui si aggiunge il decesso di un commerciante di Formia rimasto ucciso, nella stessa giornata di lunedì, in un sinistro avvenuto lungo la A16.
La.Pe.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA