Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Crisi Venezuela, ragazze vendono i loro capelli per lasciare il paese

Crisi Venezuela, ragazze vendono i loro capelli per lasciare il paese
1 Minuto di Lettura
Lunedì 22 Aprile 2019, 13:03 - Ultimo aggiornamento: 13:14

Rosevel Velazquez è un parreucchiere di Caracas. Nel suo salone di bellezza, da settimane, arrivano giovani ragazze venezuelane per approfittare della particolare offerta: «Qui si comprano capelli». Tra loro c'è anche Nelly Navarro. La donna, seduta conle sue due bambine Nerianny e Luis, sta chiedendo informazioni per capire quanti soldi può incassare dai suoi capelli.




Le servono 100 dollari per andare in Colombia dove ha intenzione di trasferirsi a causa della terribile crisi che ha colpito il Venezuela: «Non c'è acqua nel paese. Ci sono momenti in cui per due o tre settimane una persona non riesce a lavarsi i capelli».

Intanto, l'autoproclamato presidente ad interim del  Venezuela, Juan Guaidò, ha invitato i suoi sostenitori a radunarsi in piazza a Caracas l'1 maggio contro il presidente Nicolas Maduro, per «la più grande marcia nella storia del Venezuela». L'obiettivo, ha detto Guaidò, è «mettere fine all'usurpazione». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA