Variante Delta nell'89% dei casi a Mosca, 9000 contagi in un giorno. Sputnik: «Vaccino è efficace»

Variante Delta nell'89% dei casi a Mosca, 9000 contagi in un giorno. Sputnik: «Vaccino è efficace»
4 Minuti di Lettura
Venerdì 18 Giugno 2021, 14:45 - Ultimo aggiornamento: 20 Giugno, 09:53

Mosca teme la diffusione della variante delta, ormai l'89% dei contagi è colpa della mutazione individuata in India. La capitale russa ha registrato venerdì 9.056 nuovi contagi da coronavirus in 24 ore, un record dall'inizio della pandemia, secondo le statistiche del governo. A livello nazionale, sono stati registrati 17.262 nuovi casi, il numero più alto dal 1 febbraio, con 453 decessi, secondo le statistiche del governo. Ci sono stati 78 nuovi decessi nella capitale solo nelle ultime 24 ore.

Vaccino da masticare, la Russia propone lo Sputnik chewing gum: «Presto disponibile»

 

 

Restrizioni nella capitale

Il sindaco di Mosca, Sergei Sobyanin, ha esteso le restrizioni imposte in precedenza, tra cui il divieto di eventi pubblici con più di 1.000 persone, l'orario di chiusura alle 23:00 per caffè e ristoranti e la chiusura delle zone per i tifosi per il campionato europeo di calcio. Sobyanin ha dichiarato all'inizio di questa settimana che Mosca, che ospita 13 milioni di persone, stava affrontando una nuova variante del covid, più aggressiva e infettiva, e che la situazione in città si stava deteriorando rapidamente. Probabilmente Sobyanin si riferiva proprio alla diffusione della variante delta.

Variante Delta dilaga in Russia: ora si pensa ai vaccini obbligatori

Sputnik e la variante delta

I produttori del vaccino russo contro il Covid, Sputnik V, hanno promesso di offrire un richiamo contro la variante Delta più contagiosa e resistente al vaccino. Le autorità russe hanno affermato che lo Sputnik V è efficace contro la variante Delta, la cui diffusione in mezzo a una campagna di vaccinazione globale irregolare sta sollevando preoccupazioni su quanto presto la vita tornerà alla normalità. Il Russian Direct Investment Fund (RDIF), che commercializza e finanzia lo Sputnik V, ha dichiarato questa settimana di aver presentato la sua ricerca sull'efficacia del vaccino contro la variante su una rivista internazionale peer-reviewed.

Varianti, i ritardi del tracciamento: mancano reagenti e tecnici

Le dichiarazione del RDFI

«Abbiamo sempre detto che i cocktail di vaccini sono la via del futuro» ha detto giovedì RDIF sull'account Twitter ufficiale di Sputnik V, annunciando l'offerta di richiamo ad altri produttori. «Il potenziamento eterogeneo ha aiutato lo Sputnik V a raggiungere la sua eccezionale efficacia confermata da studi reali», ha affermato. Uno studio ha attestato l'efficacia di Sputnik V al 91,6% mentre le due dosi di Sputnik V utilizzano ciascuna un diverso adenovirus non replicante come "vettore" per trasportare il DNA che codifica per la proteina spike del Covid nel DNA della cellula ospite.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA