Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Gerasimov, ucciso a Kharkiv dagli ucraini il generale russo medaglia al valore in Crimea

Il ministero della Difesa ucraino ha annunciato la morte del militare

Gerasimov, ucciso a Kharkiv dagli ucraini il generale russo medaglia al valore in Crimea
di Mario Landi
2 Minuti di Lettura
Lunedì 7 Marzo 2022, 23:44 - Ultimo aggiornamento: 8 Marzo, 14:22

L'Ucraina ha annunciato attraverso i media ufficiali che lunedì è stato ucciso in battaglia a Kharkiv un altro generale russo. Si tratta di Vitaly Gerasimov, nipote del generale Valery Gerasimov (Capo di stato maggiore e primo vice comandante della 41esima armata del distretto militare centrale della Russia). 

Secondo il ministero della Difesa ucraino, anche diversi alti ufficiali dell'esercito russo sono stati uccisi e feriti. Vitaly Gerasimov ha partecipato alla seconda guerra in Cecenia e all'operazione militare russa in Siria. Ha ricevuto una medaglia per l'operazione in Crimea nel 2014.

Venerdì la morte del generale Sukhovetsky

La morte di Gerasimov arriva a pochi giorni da un altro decesso di rilievo dell'esercito russo. Venerdì è infatti stato ucciso Andrey Sukhovetsky, uno dei più alti generali presenti nel conflitto con l'Ucraina. Secondo Kiev e i media russi, è stato ucciso da un cecchino, con un colpo partito da 1.500 metri di distanza. Dopo che la notizia era cominciata a circolare, dopo qualche ora di silenzio, arrivò la conferma. Era stato nominato vicecomandante nell'autunno dello scorso anno, ma in precedenza aveva comandato per tre anni la settima divisione d'assalto aviotrasportato a Novorossijsk.

© RIPRODUZIONE RISERVATA