A 62 anni sopravvive 48 ore nell'oceano aggrappato a un relitto. Fino al salvataggio

foto

Un miracolo, certo. Ma anche una straordinaria capacità di resistenza. Stuart Bee, 62 anni, è rimasto per oltre 48 ore aggrappato alla prua della sua barca di10 metri quasi del tutto affondata e alla deriva nell'oceano. E poi, finalmente, è stato tratto in salvo da un mercantile.

L'uomo era salpato venerdì da Cape Marina, in Florida, diretto a Port Canaveral, come riporta Cnn online. Sabato, la sua famiglia, non vedendolo arrivare, ha dato l'allarme. Nel corso della notte, la sua barca, chiamata Stingray, ha iniziato ad imbarcare acqua ed è semiaffondata. Bee è riuscito ad arrampicarsi sull'unica parte rimasta a filo d'acqua, la prua. E lì, a quasi 90 miglia dalla costa, lo ha infine avvistato una nave portacontainer, la Angeles, che lo ha preso a bordo e ha avvertito la Guardia Costiera degli Stati Uniti, che ha immediatamente inviato una imbarcazione per recuperarlo. Alcune foto pubblicate dalla Cnn lo mostrano prima appollaiato sulla prua, poi mentre nuota verso una ciambella di salvataggio e poi mentre infine sale sulla nave, col volto tirato, spossato, ma anche carico di sollievo.


ALTRE FOTOGALLERY DELLA CATEGORIA