FEMMINICIDIO

Pappagallo ripete «per favore, lasciami andare»: per la polizia è la prova del femminicidio

Mercoledì 27 Maggio 2020 di Giampiero Valenza
Pappagallo ripete «per favore, lasciami andare»: per la polizia è la prova del femminicidio

È il pappagallo il super-testimone di un caso di femminicidio a San Fernando, in Argentina. La polizia,infatti, lo ha sentito ripetere la frase “Oh, per favore, lasciami andare” e crede che lui possa aver visto tutto.

LEGGI ANCHE Piccione "arrestato" in India, è accusato di essere una spia: sulla zampa portava un anello con un codice

L'uccello sarebbe dunque il testimone oculare dell’omicidio della sua proprietaria, Elizabeth Toledo, di 46 anni. Quelle che lui ripete sarebbero le parole che la donna avrebbe detto il 30 dicembre 2018 in una casa di Virreyes Oeste. Lì con lei vivevano altri tre uomini a cui ha affittato una stanza e che l’hanno sottoposta a maltrattamenti.

L’autopsia aveva scoperto che la donna era stata violentata e picchiata con botte in testa. Poi, a causarne la morte, è stato lo strangolamento.

Due degli uomini che abitavano da lei sono stati accusati del crimine e sono ora alla sbarra. I media locali hanno riferito che i vicini di casa avrebbero sentito dire dal pappagallo anche la frase «perché mi hai picchiato».

Dietro le parole 'registrate' dall'animale, dunque, ci sarebbero prove, secondo gli investigatori, dello stupro e dell'omicidio.
 

Ultimo aggiornamento: 15:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani