Covid, star di Youtube positiva partorisce un bimbo e finisce in coma il giorno dopo

Foto dal profilo Instagram
3 Minuti di Lettura

La star inglese di YouTube Grace Victory, di 30 anni, risultata positiva al Covid, è finita in coma il giorno dopo aver dato alla luce un bambino. Una drammatica vicenda che sta facxendo il giro dei media britannici. Come racconta il DayliMail, la famosa youtuber trentenne aveva contratto il virus due settimane fa, mentre era incinta del suo primo figlio, un maschietto. La donna aveva sviluppato sintomi lievi, ma le sue condizioni sono cominciate a peggiorare nelle ultime ore.

I medici hanno così deciso di anticipare il parto alla Vigilia di Natale: il bambino non sarebbe potuto arrivare fino a febbraio quando era previsto il termine della gravidanza. Il piccolo è nato sano, ma il giorno dopo Grace è entrata in terapia intensiva dopo aver sviluppato problemi respiratori.

Dai Cambridge ai Ferragnez, ecco il 2020 vissuto dalle stelle

Allarme depressione tra le adolescenti. «Aumentata in modo impressionante»

Da allora lo YouTuber è stata messo in coma indotto. Ed è così che sta continuando a combattere la sua battaglia contro il virus. Grace, di High Wycombe, ha conquistato i fan con i suoi video sinceri che trattano argomenti difficili come i disturbi alimentari e la salute mentale. 

«Yoga è diventato uno stress». Tara Stiles: meglio tornare alle origini

Proprio sulla sua pagina Instagram è stato postato l'annuncio delle sue condizioni: «Come sapete, Grace ha dato alla luce alla vigilia di Natale un bellissimo bambino - si legge - che attualmente sta andando così bene, è incredibile. 'Lo amiamo così tanto. Grace ha sviluppato il Covid-19 due settimane fa e, sebbene all'inizio i suoi sintomi fossero lievi, sono peggiorati con il passare dei giorni. Il che significava che dovevano far nascere il bambino il prima possibile, dato che era troppo malata per continuare la gravidanza».

I social diventano una terapia: ecco Eva, l'influencer che racconta le battaglie della vita

Martedì 29 Dicembre 2020, 11:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA