COVID

Covid, diretta mondo: Spagna verso nuovo stato di allarme, a Bruxelles coprifuoco anticipato alle 22: vietato il "dolcetto o scherzetto"

Sabato 24 Ottobre 2020
1
Covid, diretta mondo: record di morti in Germania, 42mila contagiati in un giorno in Francia, positivo il presidente della Polonia

Covid, diretta dal mondo. Il nuovo giorno di battaglia contro il coronavirus si apre con l'allarmante record della Germania in cui il virus ha provocato 10.003 decessi. Gli ultimi aggiornamenti sulla situazione dei contagi e dei morti nel paese parlano di 14.714 nuovi positivi, per un totale di 418.005 infezioni e di altri 49 decessi.

Ancora peggio in Francia dove ieri è stato registrato il nuovo primato della pandemia: in un solo giorno 42.032 contagiati, secondo il sito del governo, contro i 41.622 registrati il giorno prima. I tamponi sono, in media quotidiana, 232.000. I morti sono stati, da ieri, 184. A questa cifra, relativa agli ospedali, si deve aggiungere quella delle vittime degli ultimi 4 giorni nelle case di cura e negli istituti per disabili, che sono state 114. Il totale dal 1 marzo sale a 34.508. In aumento le rianimazioni, dove oggi ci sono quasi 300 pazienti in più rispetto a ieri, per un totale di 2.441 letti occupati da ammalati Covid.

 

Covid diretta, record in Francia: superati i 40mila casi. Boom di contagi in Germania

Rugby, Sei Nazioni: oggi Irlanda-Italia Diretta La prima partita a porte chiuse: mai accaduto fin dal 1883 Il piano di Hitler

Spagna

La Spagna si avvia verso un nuovo stato di allarme. L'esecutivo di Pedro Sánchez, secondo quanto riportano in grande evidenza i principali quotidiani spagnoli, ha intenzione di farlo in un Consiglio dei ministri straordinario che potrebbe essere convocato già domani. La richiesta di decretare lo stato di allarme - che consentirebbe di varare misure a livello nazionale come un coprifuoco notturno in tutto il Paese - è arrivata da numerose comunità autonome ed è stata sostenuta dal ministro della Salute, Salvador Illa.

Belgio

Nuova stretta a Bruxelles sulle misure di contenimento del coronavirus. Come già deciso in Vallonia Il coprifuoco si applicherà anche a Bruxelles a partire dalle 22 fino alle 6 del mattino. Lo hanno annunciato diversi borgomastri uscendo dalla riunione dell'unità di crisi, stando a quanto scrive l'agenzia di stampa Belga. Inoltre indossare una mascherina diventa di nuovo obbligatorio ovunque, mentre le sale di spettacolo, i teatri e i cinema, come i palazzetti dello sport saranno inaccessibili al pubblico. Le nuove regole saranno valide a partire da lunedì 26 ottobre fino al 19 novembre.

Bruxelles vieta anche le manifestazioni di Halloween previste il prossimo fine settimana. La stretta è stata decisa oggi per arginare la diffusione del coronavirus. Ad annunciare tali misure è stato Rudy Vervoort, ministro presidente della Regione di Bruxelles-Capitale: «Non ci sarà nessuna sfilata né tantomeno il porta a porta», vale a dire il ben noto "dolcetto e scherzetto", ha precisato nel corso di una conferenza stampa, confermando le indiscrezioni annunciate pochi minuti dalla stampa locale che prevedono da lunedì prossimo un coprifuoco notturno dalle 22 alle 6 del mattino, fino al 19 novembre. «La situazione è molto grave, non possiamo restare così», ha aggiunto.

USA

Gli Stati Uniti registrano il loro nuovo record giornaliero di contagi da covid-19 con 80mila nuovi casi, il numero più alto dall'inizio della pandemia. L'ultimo conteggio è delle scorse ore, con almeno 80.005 nuove infezioni in 24 ore stando ai numeri forniti dalla Johns Hopkins University, riferisce la Cnn. Il record precedente era stato di 77.362 nuovi casi registrati in un giorno, lo scorso 16 luglio.

POLONIA

Il presidente polacco, Andrzej Duda, è risultato positivo al test anti-Covid. Ad annunciarlo è stato il portavoce presidenziale Blazej Spychalski oggi su Twitter, precisando che il 48enne capo dello stato «sta bene». «Siamo in costante contatto con i servizi medici», ha aggiunto. Ieri nel paese si era registrato un numero record di infezioni, con oltre 13600 casi. Oggi entreranno in vigore nuove restrizioni destinate a frenare la diffusione del virus.

 

LUSSEMBURGO
Entrerà in vigore in Lussemburgo un coprifuoco notturno dalle 23 alle 6 per frenare i casi di Covid-19. Lo ha annunciato su Twitter il primo ministro Xavier Bettel, spiegando che «la situazione si è aggravata negli ultimi giorni e dobbiamo anticipare per evitare che si arrivi a una situazione ancora più drammatica». Tra le misure adottate in Lussemburgo, anche l'obbligo di indossare la mascherina se ci trova in situazioni con più di quattro persone.

Ultimo aggiornamento: 21:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA