Operaio del cimitero sistema la fossa di una tomba: la terra crolla e resta sepolto

Martedì 2 Marzo 2021 di Giampiero Valenza
Operaio del cimitero sistema la fossa di una tomba: la terra crolla e resta sepolto

Stava livellando il fondo di una tomba nel cimitero di Long Island, a New York. Ma i lati sono crollati intorno a lui ed è morto dopo essere stato sepolto vivo. E' quanto avvenuto nei giorni scorsi al Washington Memorial Park. Vittima di quest'episodio è Rodwin Alliroack, di 42 anni, operaio dello stesso cimitero che stava lavorando sulle tombe a terra.

L'uomo è rimasto sepolto in una buca profonda più di due metri. I colleghi hanno cercato di estrarlo, ma senza successo. Secondo quanto si legge sull'edizione on line di Abc7, Rodwin è stato dichiarato morto sul posto da un assistente medico dell'Ufficio sanitario della contea di Suffolk.

Tanti morti per Covid: 34 bare in attesa di loculi al cimitero

Nel cimitero, oltre alla polizia, anche diverse squadre dei vigili del fuoco che hanno cercato di soccorrerlo.

E' stata avviata un'indagine da parte dell'Osha, l'amministrazione per la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro, per accertare eventuali responsabilità legate all'incidente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA