Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Chernobyl, centrale nuclerale saccheggiata dai russi. Attivi i Gps dei Pc rubati: «Sono in Bielorussia»

Chernobyl, centrale nuclerale saccheggiata dai russi. Attivi i Gps dei Pc rubati: «Sono in Bielorussia»
2 Minuti di Lettura
Giovedì 2 Giugno 2022, 20:10 - Ultimo aggiornamento: 3 Giugno, 00:04

Chernobyl saccheggiata dalle forze armate russe. Hanno portato via tutto: quasi 700 computer, oltre 300 veicoli e migliaia di strumenti per testare il livello delle radiazioni, oltre a software e pc sofisticatissimi e fondamentale per la centrale. L'elenco delle strumentazioni rubate è ancora in fase di compilazione, ma sarà completo di tutto ciò che è stato sequestrato, fatto esplodere o crivellato di proiettili dentro e intorno ai laboratori della centrale nucleare.

Evacuata la centrale nucleare

La centrale nucleare di Chernobyl  non produce più energia, ma prima dell'invasione russa quasi 6mila lavoratori effettuavano turni per monitorare da vicino gli effetti duraturi del disastro avvenuto nel 1986, oltre a elaborare il combustibile nucleare esaurito da altri impianti in Ucraina e in Europa. Nei giorni precedenti l'invasione da parte dell'esercito russo, tutti i dipendenti tranne poche centinaia di lavoratori sono stati evacuati. Chi è rimasto continua a lavorare sotto la supervisione russa per mantenere la centrale nucleare sicura. 

 

Le strumentazioni rubate dai russi

Tutto il materiale che è stato sottratto dalle forze armate russe, specialmente gli strumenti altamente tecnologici, sono dotati di speciali localizzatori che non sono stati disattivati. E proprio attraverso i Gps si è potuto appurare che le strumentazioni rubate a Chernobyl si trovano lungo il confine della Bielorussia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA