CORONAVIRUS

A Barcellona la Sagrada Familia riapre dopo tre mesi per duemila operatori della sanità e delle forze dell'ordine

Sabato 4 Luglio 2020

Dopo tre mesi di chiusura, poterla visitare è un premio. Così oggi la cattedrale della Sagrada Familia di Barcellona riaprele sue porte per accogliere, in via del tutto speciale, 2.000 operatori della sanità e dell'assistenza sociale e delle forze dell'ordine, su invito. Si tratta di una prima fase alla quale seguirà l'apertura gratuita ai residenti e infine, in un secondo momento, al turismo. La prima fase, l'omaggio della cattedrale a chi si è adoperato in favore della cittadinanza contro il coronavirus, avrà un seguito domani e poi l'11 e 12 luglio. A parte queste quattro date, l'apertura della cattedrale non finita di Antoni Gaudì, che è rimasta chiusa dal 13 marzo, è garantita nei mesi di luglio e agosto a piccoli gruppi di residenti, le cui 37 mila prenotazioni online il 16 giugno sono andate a ruba in cinque ore. Quanto ai turisti, nazionali e internazionali, la riapertura è subordinata all'andamento epidemiologico mondiale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA