Francia, bambino di 7 anni e sua sorella uccisi dai fuochi d'artificio della Festa nazionale

Aperta indagine per omicidio colposo

Maine e Loira, bambino di 7 anni e sua sorella di 24 uccisi dai fuochi d'artificio durante i festeggiamenti del 14 luglio
3 Minuti di Lettura
Venerdì 15 Luglio 2022, 13:18

In Francia, il giorno dell'anniversario della presa della Bastiglia si conclude in tragedia. L'incidente è avvenuto nella località di Cholet, nel dipartimento di Maine e Loria. Mentre guardavano lo spettacolo pirotecnico del 14 luglio con altri membri della famiglia, un bambino di 7 anni e sua sorella di 24 sono rimasti uccisi sotto la pioggia di fuochi d'artificio sparati in occasione di un evento pirotecnico organizzato per il giorno celebrativo.

Domenico muore a 4 anni a causa di un batterio, la mamma: «Infezione da Enterococco, gli ha colpito tutti gli organi»

Feriti anche i genitori

Un uomo sulla trentina rimasto gravemente ferito, è stato ricoverato in ospedale in stato di assoluta emergenza. Altre sei persone, compresi i genitori delle due vittime, sono rimasti leggermente feriti. Le autorità hanno menzionato un "incidente di sparatoria", in seguito al quale è stata avviata un'indagine per omicidio colposo. La scena dell'incidente è stata immortalata in un video poi diffuso sui social.

Nonostante il grave incidente, i fuochi d'artificio sono proseguiti comunque. Sul posto sarebbero stati inviati circa 70 vigili del fuoco. Il sindaco di Cholet, Gilles Bourdouleix, ha spiegato che i membri della sicurezza avrebbero "consigliato alle persone" vicine al luogo dell'incidente di allontanarsi immediatamente. Il sindaco ha poi aggiunto: «Il comune lavora da anni con questa ditta pirotecnica incaricata dei fuochi d'artificio. Questa è la prima volta che una simile tragedia si verifica durante i festeggiamenti del 14 luglio».

Rafting Marmore, iniziativa benefica per Ospedale Bambino Gesù

© RIPRODUZIONE RISERVATA