Afghanistan, i talebani sparano ad Asadabad e Jalalabad. Almeno quattro morti e diversi feriti tra i manifestanti

Afghanistan, i talebani sparano ad Asadabad. Morti e feriti in manifestazione per la bandiera
8 Minuti di Lettura
Giovedì 19 Agosto 2021, 11:59 - Ultimo aggiornamento: 21 Agosto, 10:14

A Kabul e in tutto l'Afghanistan la situazione continua a essere critica. Dopo i tentativi di diplomazia con cui i talebani hanno dichiarato di volere un governo inclusivo, che coinvolga anche le donne, dichiarando l'amnistia per i funzionari del vecchio governo, nella giornata di ieri gli estremisti sono tornati a mostrarsi con il loro "vecchio" volto: i miliziani hanno attaccato chi stava protestando a Jalalabad con la bandiera afghana, uccidendo diversi civili. Intanto le operazioni di evacuazione sono arrivate al quarto giorno, anche se all'aeroporto di Kabul donne, uomini e bambini cercano di scappare sul primo aereo. Oggi intanto si riunisce il vertice G7 dei ministri degli Esteri. In arrivo a Roma un altro volo italiano con 103 passeggeri.

Kabul, disperazione in aeroporto: le donne implorano aiuto, bambini “lanciati” oltre il filo spinato

 

La diretta

20.01 Berlino: 100 milioni per aiutare su profughi. Il governo tedesco stanzierà 100 milioni per i profughi afghani. Lo ha detto il ministro delle Finanze tedesco, Olaf Scholz, alla Dpa. «Il governo ha intenzione di stanziare un fondo di aiuti immediati da 100 milioni. Con queste risorse sosteniamo le associazioni internazionali di soccorso nei paesi vicini all'Afghanistan, che si occuperanno dei rifugiati», ha aggiunto.

19.30 Erdogan: pronti a incontrare governo talebani. «Il nostro obiettivo è prima di tutto la stabilità e la sicurezza» dell'Afghanistan, e, «se ce ne sarà bisogno, incontreremo il governo formato dai Talebani». Lo ha detto stasera il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, in un discorso alla nazione dopo una riunione del suo gabinetto.

19.05 Di Maio domani a riunione straordinaria Nato. Domani alle 14.00 il ministro Luigi Di Maio parteciperà alla riunione straordinaria dei ministri degli Esteri della Nato. All'ordine del giorno la situazione in Afghanistan.

18.45 G7: talebani garantiscano sicurezza e diritti I Talebani devono garantire la sicurezza di chi intende lasciare l' Afghanistan dopo la loro presa di Kabul. Lo sottolineano i ministri degli Esteri del G7 nella dichiarazione finale di un video summit sulla crisi afgana convocato dalla presidenza britannica.

17.20 Draghi sente Macron. Nel quadro dei contatti internazionali in corso sulla crisi in Afghanistan, il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha avuto stamattina una conversazione telefonica con il Presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron. Lo rende noto Palazzo Chigi.

16.40 Pentagono, 7000 persone evacuate. Dall'inizio delle operazioni il 14 agosto, gli Usa hanno evacuato 7000 persone dall'aeroporto di Kabul: lo ha riferito un dirigente del Pentagono, annunciando che ora allo scalo sono aperti più gate che dovrebbero consentire di accelerare le operazioni.

15.20 von der Leyen, coordinati con Nato per evacuazione. «Ho discusso della difficile situazione in Afghanistan col segretario della Nato, Jens Stoltenberg. Ci coordiniamo in modo stretto sull'evacuazione del personale e delle loro famiglie. L'Ue e la Nato devono restare unite nell'affrontare le sfide alla sicurezza create dalla nuova situazione, e mostrare solidarietà ai gruppi vulnerabili». Lo scrive la presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, su Twitter.

14.40 Nato e Ue in stretto contatto su evacuazioni. «Ho parlato con i presidenti della Commissione europea, Ursula von der Leyen, e del Consiglio europeo, Charles Michel, sulla situazione in Afghanistan. La Nato continua a lavorare in stretto contatto con l'Ue ed il resto della comunità internazionale per coordinare e facilitare le evacuazioni». Lo scrive il segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, su Twitter.

14.25 Sale a 4 bilancio morti ad Asadabad. È salito ad almeno quattro il bilancio dei morti ad Asadabad - nell'est dell' Afghanistan, vicino al confine con il Pakistan - dove i talebani hanno sparato questa mattina contro la gente durante le celebrazioni annuali dell'indipendenza del Paese. Lo riporta il quotidiano online The National. Non è chiaro ancora se i decessi siano stati provocati dai proiettili dei fondamentalisti o dal fuggi fuggi causato dagli spari.

13.44  Atterrato a Fiumicino volo con 202 afghani. Il Boeing KC767 dell'Aeronautica Militare proveniente dal Kuwait con 202 afghani evacuati ieri da Kabul con due C130, è atterrato alle 12.40 all'aeroporto di Fiumicino. Subito dopo lo sbarco avrà inizio per tutti la procedura di profilassi sanitaria anti Covid che si svolgerà all'interno del Terminal 5, decentrato rispetto alle altre aerostazioni e sorvegliato dalle forze dell'ordine.

13.10  Almeno due persone, un uomo e un ragazzo, sono rimaste ferite oggi a Jalalabad (est
dell'Afghanistan) quando i talebani hanno sparato sulla folla che sventolava la bandiera nazionale in occasione delle celebrazioni dell'indipendenza del Paese. Lo riporta Al Jazeera, riferendo inoltre che a Khost (sud) i fondamentalisti hanno imposto il coprifuoco per impedire alla popolazione di protestare contro di loro.

12.55 Almeno due persone sono morte e almeno altre otto sono rimaste ferite oggi a Asadabad, nell'est dell' Afghanistan, quando i talebani hanno aperto il fuoco sulla folla durante le celebrazioni annuali dell'indipendenza del Paese: lo riporta Al Jazeera, che cita testimoni oculari secondo i quali i talebani avrebbero sparato quando una persona tra la folla ha accoltellato un loro combattente.

12.00 I talebani sono «più sobri e razionali» rispetto all'ultima volta in cui sono saliti al potere in Afghanistan e la Cina spera che diano seguito al «loro atteggiamento positivo» costruendo «un sistema politico adeguato» alla situazione. La portavoce del ministero degli Esteri Hua Chunying, nella conferenza stampa quotidiana, ha osservato che «alcune persone hanno ripetutamente sottolineato la loro sfiducia nei confronti dei talebani, ma quello che voglio dire qui è che nulla al mondo può stare fermo». A tal proposito, ha notato Hua, «preferisco guardare le cose dialetticamente, vedere il passato e il presente, le parole e le azioni».

11.40 Numerose persone sono morte oggi nella città afgana di Asadabad (est) quando i talebani hanno sparato sulla gente che sventolava la bandiera nazionale durante le manifestazioni annuali dell'indipendenza de Paese: lo riporta l'agenzia di stampa Reuters sul proprio sito citando un testimone oculare, Mohammed Salim. Non è chiaro, secondo il testimone, se le vittime siano state colpite dal fuoco dei talebani o siano morte in seguito al fuggi fuggi provocato dagli spari. L'episodio segue l'uccisione di tre persone ieri da parte dei fondamentalisti a Jalalabad, un centinaio di chilometri a sud di Asadabad, in simili circostanze.

10.50 Sono 12 le persone che sono morte all'aeroporto di Kabul da domenica, quando lo scalo è stato preso d'assalto da afgani e stranieri terrorizzati per l'entrata dei talebani nella capitale. Lo hanno riferito a Skynews sia i talebani che fonti Nato. Migliaia di persone stanno ancora cercando di fuggire dall'Afghanistan attraverso l'aeroporto Hamid Karzai, ma i talebani continuano a lanciare appelli agli afgani affinché tornino nelle loro case.

9.40 A Milano prime famiglie in arrivo. «Nei prossimi giorni raggiungeranno la nostra città alcune decine di cittadini afghani, con le proprie famiglie, che hanno collaborato con le Forze Armate, con l'Ambasciata italiana e con l'Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo in Afghanistan». Lo ha scritto sulle sue pagine social il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, spiegando come il Comune e la Prefettura di Milano, a cui il coordinamento nazionale per l'emergenza assegnerà una quota di nuclei familiari provenienti dall' Afghanistan, hanno avviato la loro collaborazione.

 

9.30 Questa mattina alle 8 è decollato da Kabul un C130 dell'Aeronautica Militare che ha evacuato 99
cittadini afghani. Nella notte un altro velivolo C130 era decollato da Kabul con a bordo 95 persone. Dopo uno scalo tecnico, tutti saranno trasportati con i KC767 in Italia dove il prossimo volo giungerà nelle prossime ore. Oggi ulteriori 2 C130J decolleranno dal Kuwait per Kabul. Nella tarda mattinata di oggi atterrerà a Fiumicino un KC 767 con a bordo 200 afghani evacuati ieri dalla capitale afghana. Lo
fa sapere il ministero della Difesa.

9.20 Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio nella notte ha sentito telefonicamente il segretario di Stato Usa Blinken per fare il punto sulla situazione in Afghanistan. Di Maio durante il colloquio ha ribadito l'importanza di agire con la massima unità, mettendo al primo posto il rispetto e la tutela dei diritti umani. Per quanto riguarda le operazioni di evacuazione da Kabul, Italia e Usa agiranno in stretto coordinamento, con la possibilità di condividere voli congiunti per l'evacuazione.

8.45 Checkpoint dei talebani impediscono agli afghani di raggiungere l'aeroporto di Kabul. Lo riferisce la Bbc spiegando che circa 4.500 soldati statunitensi controllano l'aeroporto ma tutte le strade che portano ai terminal sono sotto il controllo dei talebani. Gli insorti in particolare non consentono agli afgani che non hanno i documenti di raggiungere l'aeroporto ma spesso bloccano anche chi li possiede.

Video
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA