Cabincore tendenza autunno 2021, la nuova estetica spopola nella moda tra maglioni oversize e cappotti-trapunta

La tendenza dell'autunno è il Cabincore, dai maglioni alc appotto trapuntato
di Costanza Ignazzi
4 Minuti di Lettura
Lunedì 27 Settembre 2021, 16:36 - Ultimo aggiornamento: 20:16

Pensionati i frizzi, lazzi e merletti dell'estate, vi siete di colpo stufate delle fantasie floreali e ritrovate - non si sa come - a seguire su Instagram influencer norvegesi tra maglioni oversize e scatti davanti al camino, pensando «Che vita meravigliosa, vorrei essere lì anch'io». Tutto normale: la tendenza si chiama Cabincore e ha appena sostituito il Cottagecore, estetica sovrana ai tempi della pandemia, che ci voleva tutte una sorta di ibride tra una fatina dei boschi e Laura Ingalls de "La casa nella prateria". 

La tendenza 

Parola anche di Stylight, che ha eletto trend del mese l'estetica dei maglioni pesanti, delle fantasie rustiche nei toni neutri del beige, del grigio e del marrone: giacche di flanella, cappotti trapuntati e knitwear senza maniche hanno subìto un'impennata di clic. Per la precisione, le ricerche di look in maglieria sono cresciute del 126%, mentre quelle di maglioni smanicati addirittura del 478%.

Yves Saint-Laurent dice addio alle pellicce animali: svolta sostenibile per il brand di lusso

E pare che la new entry dell'autunno-inverno saranno i cappotti trapuntati, più matelassé di una Chanel e più morbidi di una coperta di Linus: li ha portati in passerella Raf Simons per Prada, il designer più chiacchierato del momento, e questo basta. C'è anche il pezzo in tweed, che non può mancare (+70% di clic): attenti a come lo indossate però perché l'immagine del principe Carlo a caccia di fagiani è in agguato. 

 

Dal cottage core al cabin core 

Tutta questa calda comodità evoca un po' il tanto chiacchierato Hygge: camino acceso, luce soffusa, divano e tazza con tisana. E a proposito di casette nella natura, laghetti e torte della nonna tra cottage core e cabin core ci si potrebbe confondere un minimo. Ma se il "cottage" è una cosa, la "cabin", letteralmente capanna, è un'altra. Secondo Nylon magazine, cottage sta a cabin come il calicò (il tessuto delle lenzuola di vostra nonna, per intenderci) sta alla flanella (quella delle camicie da boscaiolo che portate in montagna per scattarvi le foto). «Il cottagecore è vivere nei dintorni di un villaggio bucolico e organizzare party a base di té con le rane», spiega la Twitter personality Sydney Hirsch: il cabincore invece sembra essere una vita a contatto con la natura un po' meno fatata. 

I pezzi che ci piacciono

Non per questo vorrete tapparvi in casa a preparare zuppe, si presume: ecco quindi qualche pezzo essenziale per chi volesse rinnovare il guardaroba in ottica Cabincore. Ganni ha il cappotto trapuntato perfetto, sopra il ginocchio per evitare l'effetto vestaglia, chiusura a kimono, verde kaki. Lato soffici maglioni, Mango punta sulla stampa bandana, con annessa bandana in pendant da annodare al collo tanto per tenervi un pochino più caldo quando sorseggerete una tisana alla castagna sul patio, ammirando il paesaggio autunnale. Per i momenti in cui, invece, dovrete andare in città lo smanicato in crochet che tutte vogliono è firmato Baum und Pferdgarten: a righe multicolori e sferruzzato a mano, proprio come potuto fare noi nella nostra casetta nei boschi. 

Costanza Ignazzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA