INSTAGRAM

Su Instagram la sfida delle giovani scienziate: «Condividiamo il nostro amore per il futuro»

Sabato 21 Dicembre 2019 di Maria Lombardi
Su Instagram la sfida delle giovani scienziate: «Il nostro amore per il futuro»

Donne e scienza, su Instagram è amore. Ecco le giovani ricercatrici social che raccontano la loro passione, condividono l'amore per le scoperte e il futuro e con le loro storie possono essere un modello per tutte quelle che sono incuriosite dal mondo dei calcoli, degli algoritmi e dei laboratori. 
Si sa, sono ancora poche le ragazze laureate in  discipline Stem (Science, Technology, Engineering and Mathematics): nel 2018 sono state 28.304 contro i 43.825 ragazzi. Solo il 14 per cento delle risorse umane coinvolte nelle tecnologie dell’informazione è rappresentato da donne, molto al di sotto della media europea. Colmare questo gap è la sfida del futuro.  

Su Intasgram tanti account da seguire per per incuriosirsi a nuove sfide e così scavalcare barriere e pregiudizi.
Ecco,  Astro_Linda: Linda Raimondo, 20 anni, di Torino, che vuole fare l’astronauta, e ogni giorno condivide il suo percorso per raggiungere il sogno. Linda ha già partecipato a diversi programmi per aspiranti astronauti e si è iscritta alla facoltà di fisica di Torino per seguire il suo sogno, quello di ripercorrere le orme di un’altra astro(nauta) italiana, Astro_Samantha (Samantha Cristoforetti). Linda dice di essere «innamorata dell'infinita bellezza dell'universo», è appena tornata dalla Nasa e sogna di andare su Marte, ma la sua priorità è salvare la Terra..

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Esattamente tre anni fa stava per avere inizio la mia grande esperieza e avventura da sola: nel giro di poche ore sarei partita per gli Stati Uniti, con una tappa iniziale di tre giorni a New York e poi, a seguire, verso la Florida, quella che sarebbe stata la mia casa per i successivi sei mesi. Sono partita con uno zainetto pieno di sogni e di speranze e ne sono tornata con uno pieno di vita. Un'esperienza facile? Assolutamente no. Ma ho imparato a crescere e a cavarmela, per quanto possibile, da sola. A chi oggi è indeciso se partire e fare o no un'esperienza del genere, posso solo dire: prendete e partite. A volte ci saranno momenti difficili in cui l'unica cosa che vorrete sarà tornare indietro, ma saranno seguiti da altrettanti momenti belli e intensi che vi porterete dietro per tutta la vita. Viaggiare e vivere da soli all'estero per alcuni mesi apre orizzonti nuovi e inaspettati. E un'esperienza così dà modo di conoscere meglio le persone che ci circondano, ma, soprattutto e ancor di più, noi stessi. . Per me l'America è stata la mia prima grande esperienza, ma chi l'avrebbe mai detto che sarebbe stata solo l'inizio..? 🚀 . #florida #memories #exchangestudent #exchangelife #usa #states #nasa #tb #experience #italy #future #stem #dream #scienza #kennedy #space #center

Un post condiviso da Linda Raimondo (@astro_linda) in data:

Women.doing.science, un account infatti dà voce alle donne-scienziate di tutto il mondo che attraverso Instagram possono raccontare la loro storia. L’obiettivo del profilo è quello di dare visibilità a queste ragazze, donne, scienziate, per far sì che la loro esperienza possa essere fonte di ispirazione per le più giovani.

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Melissa Phillips has a PhD in analytical chemistry from Michigan State and is now a research chemist in the chemical sciences division at @nist. She works to certify the NIST Standard Reference Materials (SRMs) for food and dietary supplements, which helps labs and companies verify that their products are made of the components they claim. As part of her work, Melissa coordinates various programs on dietary supplements, health assessments, and food references. She’s especially interested in developing new analyses for determining marker compounds, vitamins and contaminants in food and dietary supplement products, and also improving how the food and dietary supplement communities use measurements to keep the quality of their products up to par. Melissa loves working at NIST because she gets to connect with stakeholders (food industry, testing labs, regulators) and help them solve their measurement problems, allowing her to indirectly impact the quality and safety of our food!.⁠⠀ ⁠⠀ .⁠⠀ ⁠⠀ .⁠⠀ ⁠⠀ .⁠⠀ ⁠⠀ #womendoingscience #womeninstem #chemistry #analyticalchemistry #foodscience #foodsafety #scicomm @nist @michiganstateu

Un post condiviso da Women Doing Science (@women.doing.science) in data:

Notesfromthephysiclab: Daisy è una dottoranda di ricerca in tecnologie quantistiche presso l'Università del Surrey e seguendola su Instagram ci si può “sedere” vicino a lei in laboratorio. Daisy è anche un'ambasciatrice delle Stem e con la sua pagina Instagram “Notes from the physic lab” (Appunti dal laboratorio di fisica) incoraggia i giovani a impegnarsi nel mondo della scienza.

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Last day of work before I go on annual leave for a nice 3 week break over Christmas 🎄⁣ ⁣ I'm working with the lovely FIB again this morning! These bright orange gloves are so fashionable 😂 If I get this etch optimised I'll be ready to do a magnetoresistance measurement on the device as soon as I get back into my PhD in the new year ✨⁣ ⁣ I'll probably be posting a little less frequently over the holidays but I'm attempting vlogmas on YouTube so if you want more content from me then head over there I suppose (I'm a YouTube newby so my videos aren't great at the moment but I'm trying to improve!) 🎥 The holidays will give me a chance to relax and also write a bunch of blog posts and video scripts that I've been collecting ideas for so I'm hoping this means I can have some higher quality physics and PhD related content in 2020!

Un post condiviso da Daisy (@notesfromthephysicslab) in data:

Science.bae: Sarah Habibi è una dottoranda in biologia molecolare presso l'Istituto di Tecnologia dell'Università dell'Ontario. In particolare, si occupa di parassitologia e farmacologia, oltre ad avere una passione per il make-up.  Sarah utilizza il suo account per fare divulgazione scientifica, il suo obiettivo è quello di condividere esperienze e ispirazione con le ragazze che stanno pensando di dedicarsi a una carriera nelle Stem, per mostrare loro come non esistano carriere “da uomini”.

Elena Accorsi Buttini: Elena è una farmacista e cosmetologa che, al suo lavoro, affianca quello di divulgatrice scientifica su Instagram, dove svela i segreti della cosmesi. 

Ultimo aggiornamento: 24 Dicembre, 09:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA