Calcio femminile, la Fifa investirà un miliardo di dollari

Giovedì 24 Ottobre 2019
La premiazione della squadra Usa al Mondiale di Francia

Un miliardo di dollari sul calcio femminile. É l'investimento che farà la Fifa raddoppiando  così le risorse a disposizione nel prossimo quadriennio. Lo ha comunicato il presidente dell'organismo internazionale, Gianni Infantino, parlando in conferenza stampa a Shanghai. «Il Consiglio ha deciso di stanziare 500 milioni di dollari in aggiunta ai 500 già stanziati nel budget», ha spiegato Infantino al termine della riunione.
 Infantino, motivando il raddoppio delle risorse a favore del calcio femminile, ha osservato che la Coppa del Mondo in Francia dell'estate scorsa ha mostrato come tutto il settore «si sia spostato a un livello superiore. Dobbiamo lavorare e costruire su quello». L'edizione francese dei Mondiali, infatti, ha avuto un boom in termini di spettatori e di audience tv. 

Qualche giorno fa la Fifa aveva diffuso i dati sull'audience del Mondiale.  Un miliardo e dodici milioni di telespettatori in tutto il pianeta: un boom per i Mondiali di calcio donne dell'estate scorsa, che si sono svolti in Francia e vinti dagli Stati Uniti. Oltre un miliardo di persone ha visto le sfide del torneo sulla tv di casa o sulle varie piattaforme digitali - 993,5 milioni sulla prima, altri 481,5 sulla seconda - con la finale fra Usa e Olanda che è stata vista per almeno un minuto da 263 milioni di telespettatori.

Timvision diventa title sponsor del calcio femminile, Gravina: «Opportunità storica»

Intanto a Torino si pensa a un impianto dove far giocare le donne. «Nuove strutture per le squadre Under 23 e J Women della Juventus, per entrambe o separati, sono nelle intenzioni della società». Andrea Agnelli conferma la volontà del club bianconero di creare una casa per la seconda squadra maschile e quella femminile: «Sono allo studio iniziative per far giocare entrambe le realtà in strutture idonee – ha aggiunto il presidente della Juventus durante l’assemblea degli azionisti -, ma anche per la squadra Primavera. Ma per motivi di riservatezza, rispetto ai nostri competitors, non possiamo divulgare il nostro piano».

Calcio femminile, ct Bertolini: «In Italia ci sono ancora troppi pregiudizi»

 

Ultimo aggiornamento: 19:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA