Barbie, in un libro le storie di sessanta italiane straordinarie per colmare il "Dream Gap"

Martedì 19 Novembre 2019

«Ad ispirarmi nella creazione di Barbie è stata la volontà che, attraverso la bambola, le bambine potessero immaginare di essere tutto ciò che desiderano». Parola di Ruth Handler, donna d'affari che creò la bambola più amata del mondo. E tutte le donne di oggi nelle camerette di bambine hanno giocato a essere astronaute, stiliste, scienziate con le loro Barbie, che hanno intrapreso più di 200 carriere. 

«Troppo poche donne giudici negli Usa»: la Mattel lancia la nuova Barbie magistrato
Mattel, arrivano le bambole gender free: «I bambini non vogliono che i giochi siano legati al genere»

Per il suo 60esimo anniversario, con un programma di ricerca dedicato, Barbie ha puntato i riflettori sul “Dream Gap”: quel fenomeno che si verifica nelle bambine intorno ai 5 anni e che le porta a perdere fiducia nelle proprie capacità. Infatti, a dispetto dei loro coetanei di sesso maschile, intorno a quest’età le bambine smettono di credere di poter intraprendere alcune carriere. Con l’obiettivo di accrescere la consapevolezza e l’attenzione sui fattori che ad oggi causano questo fenomeno, Barbie ha lanciato la campagna #ChiudiamoIlDreamGap al fine di sensibilizzare maggiormente famiglia, scuola e società su questo argomento.

Le due nuove Barbie della Mattel rendono omaggio a Rose Parks e Sally Ride

E per chiudere l'anno denso di celebrazioni è arrivato un libro, “60 sogni di Barbie” di Gabriella Bensa, che ha raccolto per l’occasione le vite di sessanta ragazze italiane straordinarie, estrose e molto, molto determinate. Alberta Ferretti, Bebe Vio, il medico di guerra Chiara Castellani o nel coraggio della prima aviatrice Fiorenza De Bernardi. "60 sogni di Barbie" non è solo un libro di interviste, non solo racconta, ma anche offre consigli su come allenare il coraggio, su come osservare gli altri, su come coltivare un atteggiamento generoso e non perdere l’entusiasmo.
 
Il libro sarà presentato in anteprima il 27 Novembre a Milano, alle ore 18:30 alla libreria Mondadori di Via Marghera 28. Con Gabriella Bensa, la partecipazione di Claudia Lucarella e Andrea Ziella di Mattel e alcune tra le donne intervistate nel libro.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA