Operaio muore folgorato in un impianto fotovoltaico a Borgo Sabotino

Operaio muore folgorato in un impianto fotovoltaico a Borgo Sabotino
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 11 Maggio 2022, 15:11 - Ultimo aggiornamento: 17:10

Un operaio è morto intorno alle 14 a Borgo Sabotino (Latina). L'uomo stava lavorando all'interno di un impianto fotovoltaico. Sono stati alcuni colleghi a trovarlo esanime e a dare l'allarme. Sono intervenuti oltre ai sanitari del 118, i vigili del fuoco e i carabinieri della stazione di Borgo Sabotino. Sul decesso è stata aperta una inchiesta della Procura della Repubblica. Sul posto sono attesi il magistrato e il medico legale.

Muore folgorato a 29 anni Antonio Stazi, la lettera straziante della moglie Debora

Cartabia, morto un operaio nella sua casa di montagna durante i lavori: «Sconvolta e affranta»

L'operaio aveva 35 anni e a quanto risulta era regolarmente assunto dalla società titolare dell'impianto. I colleghi lo hanno trovato al cambio turno.  L'operaio viveva a Sermoneta.

 

L'impianto fotovoltaico è composto da quaranta file di pannelli fotovoltaici in un fondo agricolo lungo strada Astura a Borgo Sabotino, proprio alle spalle del Consorzio Nuovo Sabotino.

Al momento, sono le 17, non è stato ancora possibile rimuovere la salma. L'impianto infatti è tutt'ora sotto tensione e non è stato possibile fino a questo momento staccare la corrente, si sta aspettando una ditta specializzata. Sul posto ci sono anche gli ispettori dell'Azienda sanitaria di Latina per verificare  se l'impianto fotovoltaico avesse tutte le autorizzazioni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA