Latina nel nuovo piano di cablaggio di TIM per la fibra ottica. Open Fiber: «Attivazioni in aumento del 50%»

Latina nel nuovo piano di cablaggio di TIM per la fibra ottica. Open Fiber: «Attivazioni in aumento del 50%»
di Marco Cusumano
4 Minuti di Lettura
Venerdì 19 Febbraio 2021, 12:11 - Ultimo aggiornamento: 18:35

A Latina arriverà un nuovo piano di cablaggio messo a punto da TIM con un investimento stimato di circa 9,5 milioni di euro. In sinergia con l’Amministrazione comunale la fibra ottica arriverà fino alle abitazioni per rendere disponibili collegamenti ultraveloci fino a 1 Gigabit/s.

Il capoluogo pontino - spiega TIM in una nota - è stato inserito nel programma nazionale di copertura di FiberCop, la nuova società del Gruppo TIM che realizzerà la rete di accesso secondaria in fibra ottica nelle aree nere e grigie del Paese per sviluppare soluzioni FTTH (Fiber To The Home) secondo il modello del co-investimento “aperto” previsto dal nuovo Codice Europeo delle Comunicazioni Elettroniche.

I lavori per la realizzazione della nuova rete partiranno a breve in molte zone della città, in modo da rendere i servizi progressivamente disponibili, con l’obiettivo di collegare circa 33.500 unità immobiliari alla conclusione del piano, prevista entro il 2023. Per la posa della fibra ottica saranno utilizzate, laddove possibile, le infrastrutture già esistenti.

Nel caso sia necessario effettuare scavi, questi saranno realizzati adottando tecniche innovative a basso impatto ambientale, con interventi sulla sede stradale di circa 10-15 centimetri. TIM opererà in partnership con l’Amministrazione comunale per limitare il disagio ai Cittadini e procedere speditamente con la realizzazione della nuova rete. Grazie a questo piano, Latina sarà dotata di una rete in fibra ottica ancora più performante di quella che già oggi è a disposizione di cittadini e imprese grazie alla tecnologia FTTCab, che rende già disponibili collegamenti fino a 200 megabit per 44.500 unità immobiliari, pari al 93% delle linee del comune.

La nuova rete super-veloce consentirà di accelerare i processi di digitalizzazione sul territorio, a beneficio di cittadini, imprese e pubblica amministrazione, e di assecondare al meglio le esigenze professionali anche legate allo smart working e alla didattica a distanza.

“L’arrivo della fibra ottica fino alle abitazioni è un’operazione di fondamentale importanza per la nostra città – dichiara il Sindaco di Latina Damiano Coletta – soprattutto in un periodo complicato come quello che stiamo attraversando. Cittadini e imprese hanno necessità di utilizzare connessioni performanti per poter ricorrere in maniera efficace allo smart working e alla didattica digitale. L’Amministrazione è molto soddisfatta che questo innovativo piano di cablaggio diventi realtà e che nel prossimo futuro questi strumenti tecnologici siano d’aiuto per abbattere le distanze e per non lasciare davvero nessuno indietro”.

“Latina fa parte di un percorso di eccellenza che vede TIM impegnata su tutto il territorio nazionale nel realizzare una rete interamente in fibra in grado di erogare volumi di traffico sempre maggiori con una qualità elevatissima - dichiara Massimiliano Caputi, Responsabile Field Operations Line Lazio -. Si tratta di un progetto ambizioso che ha l’obiettivo di portare l’innovazione sul territorio e dare impulso alla diffusione dei servizi digitali finalizzati a sostenere le imprese nello sviluppo del loro business e a migliorare la qualità della vita dei cittadini, contribuendo in questo modo alla crescita dell’economia locale. Un risultato frutto degli ingenti investimenti fatti da TIM a Latina e della proficua collaborazione dell’Amministrazione comunale”.

OPEN FIBER

La richiesta di collegamento veloce aumenta come dimostrano i dati di Open Fiber che, negli ultimi mesi, ha registrato un forte incremento delle domande da parte dei cittadini per accedere alla rete in fibra ottica costruita nei mesi scorsi nel capoluogo pontino.

In un anno le richieste di attivazione sono cresciute del 50%. «La nuova rete ultraveloce - spiega Open Fiber -  è stata realizzata in modalità FTTH (la fibra fino a casa) grazie a un investimento privato di 11 milioni di euro. L’infrastruttura è lunga 143 chilometri e, per realizzarla, sono stati posati oltre 800 chilometri di cavi in fibra che hanno permesso di collegare 36 mila tra case, uffici e abitazioni. Open Fiber si è anche offerta di cablare, su indicazione del Comune, alcuni siti di interesse pubblico tra cui la sede dell’Amministrazione, il Museo Civico Duilio Cambellotti e la stazione della Polizia Locale.

L’azienda collegherà inoltre, nel corso del 2021, oltre 4 mila unità immobiliari aggiuntive nelle aree periferiche del Comune che rientrano nell’ambito del Piano BUL (Banda Ultra Larga) secondo quanto previsto dal bando Infratel, società del Ministero dello Sviluppo Economico.

Open Fiber è un operatore wholesale only, realizza l’infrastruttura e la mette a disposizione di tutti gli operatori nazionali e locali partner a condizioni tecniche ed economiche non discriminatorie. I principali operatori partner di Open Fiber, insieme a Internet service provider locali, stanno già commercializzando servizi sulla rete ultraveloce realizzata in città: qualora i cittadini vogliano richiedere l’attivazione, occorre quindi verificare sul sito www.openfiber.it la copertura del proprio civico, scegliere il piano tariffario preferito e contattare uno degli operatori presenti per poi iniziare a navigare ad alta velocità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA