Formia, il bel gesto di Saon, il ragazzo di 22 anni trova e restituisce un portafogli

Lunedì 27 Gennaio 2020

Trova un portafogli con 250 euro, documenti e varie carte di credito e lo consegna ai carabinieri che subito dopo individuano il proprietario e glielo restituiscono.
Protagonista di questa bella storia è stato Saon, un 22enne del Bangladesh richiedente asilo, che alle 23 di venerdì scorso ha trovato il portafogli a terra, presso un distributore Ip sull'Appia, alla periferia di Formia.
Non ha perso nemmeno un attimo di tempo il giovane immigrato, che si è recato immediatamente presso la stazione dei carabinieri di Formia consegnando il portafogli smarrito, all'interno del quale c'erano 250 euro, documenti personali e varie carte di credito. Rintracciato rapidamente dai carabinieri, il proprietario del portafogli, un giovane coetaneo del luogo, ha voluto incontrare, dopo aver recuperato il portafogli che pensava ormai di non ritrovare più, il giovane asiatico per offrirgli un'adeguata ricompensa.

NON VUOLE NESSUNA RICOMPENSA
Ma, quando ha incontrato il giovane asiatico per ringraziarlo per il ritrovamento del portamonete e offrirgli una ricompensa, si è visto rifiutare cortesemente qualsiasi compenso.
È finita pertanto con i sentiti ringraziamenti e una calorosa stretta di mani da parte del proprietario del portafogli nei confronti di Saon, il 22enne protagonista del bel gesto, che, rinunciando alla ricompensa che gli era stata offerta, ha fatto almeno una sola concessione, anche se solo dopo lunghe insistenze: quella di lasciarsi fotografare insieme al giovane proprietario del portafogli, che ha segnalato sui social il bell'episodio, che resta sicuramente una rarità di questi tempi e che va giustamente sottolineato in cronaca, a prescindere dall'entità della somma e dei documenti che erano custoditi nel portafogli smarrito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA