Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Vicenza, studente paga tre coetanei per farsi difendere dai bulli: sottratti centomila euro

Il terzetto di ventenni è stato rinviato a giudizio dal gup per circonvenzione di incapace

Adolescente paga tre coetani per farsi difendere dai bulli: versati fino a 100 mila euro, i "body guard" rinviati a giudizio
1 Minuto di Lettura
Domenica 10 Aprile 2022, 14:47 - Ultimo aggiornamento: 14:53

Uno studente di Vicenza ha pagato tre coetanei per farsi difendere dai bulli. Perseguitato a scuola, il 17 enne ha deciso di finanziare alcuni compagni per essere scortato, anche in automobile. La storia però, finirà in tribunale. I tre "body guard" anti-bulli, approfittando della fragilità del ragazzo, lo avrebbero costretto a versare somme ingenti, da 20mila fino a 100mila euro, la cifra ipotizzata dai magistrati.

Scoperti gli ammanchi di denaro, i genitori del 17enne hanno denunciato il fatto ai carabinieri. Il terzetto di ventenni è stato rinviato a giudizio dal gup per circonvenzione di incapace, scrive "Il Corriere del Veneto". 

«Io, disabile bullizzata dalle mie compagne». Aggredita da una trentina di coetanei

Ortona, disabile aggredito e picchiato: caccia a tre bulli

© RIPRODUZIONE RISERVATA