Uccide la moglie Maila Beccarello a calci e pugni dopo l'ennesima lite: condannato a 30 anni

Lunedì 16 Dicembre 2019
1
Uccide la moglie Maila Beccarello a calci e pugni dopo l'ennesima lite: condannato a 30 anni

Ha ucciso la moglie Maila Beccarello a calci e pugni, condannato a 30 anni Natalino Boscolo Zemello. È stato infatti condannato oggi a 30 anni di carcere Natalino Boscolo Zemello, il 36enne chioggiotto accusato dell'omicidio della moglie 37enne Maila Beccarello, uccisa con calci, pugni e un bastone l'8 agosto 2018 nella loro casa di Cavarzere, in provincia di Venezia.

Ammazza la moglie di botte, il marito killer piange e confessa: «Mi ero drogato»

Caverzere, uccide la moglie massacrandola di botte poi chiama i soccorsi: «Sta male»

La condanna è stata pronunciata con rito abbreviato dopo un'ora e mezza di camera di consiglio dal gup Andrea Battistuzzi, che ha accolto la richiesta del pm Stefano Buccini, titolare delle indagine. La difesa aveva chiesto che venissero riconosciute le attenuanti. L'omicidio era avvenuto dopo l'ennesima lite tra i coniugi.
 

 

 

Ultimo aggiornamento: 20:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi