Uccide la madre a coltellate dopo una lite, il padre si rifugia sul terrazzo per salvarsi: arrestato a Castrovillari

omicidio a Castrovillari
3 Minuti di Lettura
Giovedì 27 Maggio 2021, 19:20

Ha colpito la madre con decine di coltellate, al culmine dell'ennesima lite. Una furia che si è placata solo quando la donna è crollata a terra esanime. È morta così, per mano del proprio figlio, Filomena Silvestri, 65 anni. L'uomo, Paolo Sisci, di 32 anni, non ha provocato neanche a scappare ed è stato bloccato dai carabinieri. L'omicidio è avvenuto nell'appartamento della famiglia al quarto piano di uno stabile chiamato Palazzo «Senatore», a Castrovillari, nel cosentino. Presente alla lite Alberto, il marito della vittima e padre del carnefice che, per sfuggire alla furia del figlio, ha trovato riparo sul terrazzo dell'abitazione. Ed è da lì che, secondo quanto si è appreso, ha gettato le chiavi ai carabinieri intervenuti.

Torino, guardia giurata uccide la moglie in casa a colpi di pistola. ​Si stavano separando

LA VICENDA - L'allarme è scattato in mattinata, quando al 112 dei carabinieri della Compagnia di Castrovillari è giunta la telefonata di un vicino che segnalava di avere udito grida disperate provenire dall'appartamento vicino al suo. Filomena, secondo una prima ricostruzione, avrebbe cercato di difendersi ma inutilmente. È stata sopraffatta dalla furia del figlio che, armato di un coltello da cucina, al culmine di una violenta lite, l'ha colpita numerose volte. Quando i carabinieri sono giunti nell'appartamento, hanno trovato Sisci ancora in casa e lo hanno portato via. L'uomo con i militari avrebbe ammesso le sue responsabilità. Subito dopo il fermo è stato accompagnato nell'ospedale di Castrovillari. Secondo le prime notizie trapelate, infatti, sembrava che il ragazzo potesse soffrire di disturbi psichici. Ipotesi smentita dalla perizia psichiatrica che ha escluso la presenza di particolari patologie. In ospedale è dovuto andare anche il padre dell'uomo, che ha accusato un malore dopo avere assistito all'omicidio della moglie. Sisci, dopo le formalità di rito è stato portato nel carcere di Castrovillari a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Sabaudia, tentò di uccidere il figlio con una martellata: arrestato a Gaeta

© RIPRODUZIONE RISERVATA