Napoli, maxi rissa al ristorante: a scatenare la lite uno sguardo di troppo

Sabato 6 Aprile 2019 di Francesco De Sio
Maxi rissa al ristorante nel Napoletano, denunciati quattro minorenni e un genitore

Venerdì sera rovinato e tanta paura tra i commensali di un noto ristorante di San Giorgio a Cremano. È quanto accaduto ieri sera in via Manzoni, a due passi da Ponticelli. Attorno alle 21,30 all'esterno del locale ha infatti avuto luogo una rissa furibonda che ha coinvolto 4 minorenni - tra cui uno appena 13enne - e addirittura un genitore di un ragazzo di una delle due «fazioni».

Si lanciano transenne e minacciano i poliziotti: «Sono affari nostri se ci vogliamo ammazzare»

A scatenare l'alterco, secondo la ricostruzione di alcuni presenti, uno sguardo di troppo nei confronti di una ragazza. Gli screzi, le offese, prima di passare qualche minuto dopo alle vie di fatto. I protagonisti si sarebbero dati appuntamento fuori dal ristorante, finendo per darsele di santa ragione a pochi metri dai tavoli degli increduli clienti. Ad unirsi alla zuffa, in barba all'esempio da dare al figlio, anche il padre di uno dei ragazzi, che ha aggredito i rivali.

La situazione ha rischiato di degenerare quando uno dei violenti ha impugnato una bottiglia di spumante con l'intenzione di usarla come arma nei confronti di un altro giovane. Fortunatamente l'intervento di un passante ha evitato il peggio, sottraendo l'improvvisata «clava» dalle mani del ragazzo.

Pochi minuti dopo, a seguito del fuggi fuggi generale dei clienti, sono intervenuti sul posto gli agenti del vicino commissariato di Polizia di Stato. Gli investigatori hanno provveduto a denunciare tutti e 5 i facinorosi, alcuni dei quali hanno anche riportato lievi ferite nello scontro.
 

Ultimo aggiornamento: 15:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Book crossing”, a Roma a volte non funziona

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma