Omicron, asintomatico il rugbysta del Roma-Alghero: sorpreso dalla positività. Chi ha volato con lui non è in isolamento Si cercano 46 abitanti del Lazio

Il 28enne sardo era andato in Sudafrica per partecipare a un torneo con una squadra catalana

È asintomatico il rugbysta positivo sul Roma-Alghero: stupito dal clamore. Chi ha volato con lui non è in isolamento
di Mauro Evangelisti e Paolo Ricci Bitti
4 Minuti di Lettura
Giovedì 2 Dicembre 2021, 11:37 - Ultimo aggiornamento: 15:26

Quanti sono e soprattutto dove sono i passeggeri che si sono trovati sugli stessi aerei sui quali ha viaggiato il 28enne di Alghero poi risultato positivo al Covid? Covid che potrebbe essere - come teme anche l'assessore sardo alla Sanità, Mario Nieddu - della variante Omicron, perché il giovane sardo stava rientrando dal Sudafrica dove aveva partecipato a un torneo di rugby, il Toyota Challange, con la squadra catalana dei Diables di Barcellona. Si tratterebbe allora del secondo caso in Italia dopo quello del manager di Caserta che ha poi contagiato i familiari.

Detto che il rugbysta dilettante dell'Amatori Alghero (Serie A), vaccinato, sta benissimo (è totalmente asintomatico) e che è risultato positivo solo al tampone effettuato a casa ad Alghero, e con una carica virale molto bassa, e che dal rientro si era comunque già messo in isolamento nella sua abitazione, detto ciò, resta la questione del tracciamento dei passeggeri che hanno volato con lui. Finora si è saputo solo dei 130 passeggeri, in gran parte sardi, compresi alcuni calciatori del Torres, a bordo del Roma-Alghero di Volotea. Una volta appresa della positività del 28enne di Alghero, sono stati tutti contattati ed invitati a sottoporsi di nuovo a tamponi e a mettersi in isolamento fiduciario.

Che ne è invece dei circa 170 passeggeri del volo dal Schiphol (Amsterdam) a Fiumicino che il rugbysta ha preso dopo la tratta intercontinentale da Jo'burg? Viaggiatori in gran parte italiani, molti della capitale, che a rigor di logica dovrebbero essere sottoposti alla stessa trafila di quelli del volo Roma-Alghero. Fra l'altro sono stati a contatto con il 28enne per due ore e mezza, più del doppio del tempo del volo interno sull'Airbus 320 di Volotea. 

Al momento, a quanto risulta, dopo che le autorità aeroportuali hanno infine trasmesso l'elenco dei passeggeri del volo da Amsterdam, è stato deciso di rintracciare, almeno per il momento,  i 46 viaggiatori - tutti abitanti nel Lazio - che si sono trovati più vicini al giovane sardo durante il volo. Verrà chiesto loro, quando li si rintraccerà, di "tamponarsi" e di mettersi in isolamentento fiduciario. Una strategia diversa, insomma, rispetto a quella usata per tutti 130 passeggeri della tratta Roma-Alghero.

E' chiaro che si tratta di una situazione da ricostruire a posteriori dopo che sono già passati alcuni giorni dal finesettimana scorsa, quando il giovane di Alghero è rientrato in Europa dal Sudafrica con uno degli ultimi voli di linea operativi prima dello stop legato alla diffusione della notizia della scoperta della variante Omicron.

Per tutto il suo soggiorno in Sudafrica il giovane è risultato negativo ai tamponi e così anche a quelli effettuati per i volo internazionali e per l'ultimo, quello interno. Non c'è stato quindi bisogno di procedure di rintraccio fino a ieri, quando il 28enne è risultato, con sua grande sorpresa,  positivo al Covid in base al tampone che gli era stato consigliato di fare due giorni dopo la fine del viaggio. Entro la fine della settimana si dovrebbe sapere se si tratta della variante Omicron (molto contagiosa, ma dagli effetti, finora, assai lievi): per adesso sembrano escluse le altre varianti conosciute.

Infine, sono tutti negativi i giocatori della squadra di calcio del Torres (serie D) che hanno volato da Roma ad Alghero. 

No vax, Facebook rimuove rete di account italiani per «molestie di massa»

Vaccino ai bambini, dosi in arrivo dal 13 dicembre: chi può fare le due iniezioni? Coinvolti pediatri e farmacie

In viaggi con l'ultimo volo dal Sudafrica

 
Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA