Caltanissetta, sparò alla moglie davanti alla figlia: condannato a 14 anni di reclusione

Domenica 21 Febbraio 2021
1
Caltanissetta, sparò alla moglie davanti alla figlia: condannato a 14 anni di reclusione

Uccise la moglie davanti alla figlia con cinque colpi di pistola: condannato a 14 anni di carcere l'ex guardia giurata Nicola Incorvaia di Gela (Caltanissetta). L'arresto è avvenuto oggi a Mascalucia (Catania) da parte dei carabinieri, in esecuzione di un ordine di espiazione di una pena detentiva a 14 anni di reclusione emesso dalla Corte di Appello di Catania. Dalle fonti si apprende che l'uomo verrà affiancato da una comunità terapeutica assistita.

Padre uccide il figlio di 2 anni e poi si toglie la vita a Treviso, la mamma del bimbo era fuori casa

Il fatto

Il fatto risale al maggio del 2010 quando Incorvaia, che oggi ha 35 anni, sparò alla moglie proprio davanti alla bambina, che all'epoca aveva soltanto due anni. L'episodio suscitò molto scalpore perché l'uomo, una volta commesso il gesto, fuggì portando con sé la figlia e minacciò di ucciderla prima di suicidarsi. A salvare la situazione fu poi un amico che convinse la guardia giurata a desistere, consegnandosi alla polizia.

Ilenia Fabbri uccisa a Faenza, indagini sulla telefonata dell'ex marito. «Resta chiusa nella camera»

© RIPRODUZIONE RISERVATA