Lodi, si sposa ma i suoi documenti sono falsi: arrestata subito dopo le nozze

Giovedì 18 Luglio 2019
1
Subito dopo la cerimonia è finita in manette. Una nigeriana di 25 anni si è sposata con un connazionale a Mulazzano (Lodi), ma quando si è presentata in questura per ottenere il permesso di soggiorno per ricongiungimento familiare è stata arrestata: i poliziotti dell'ufficio immigrazione si sono accorti che il suo passaporto era contraffatto. Un dettaglio che era sfuggito agli ufficiali dell'anagrafe comunale.

Così, invece di partire per la luna di miele, la donna ha trascorso la prima notte di nozze in cella, accusata di possesso di documenti di identificazione falsi validi per l'espatrio. Questa mattina il tribunale di Lodi ha convalidato l'arresto, senza imporre però misure cautelari. Dai primi accertamenti è emerso che il documento era in origine autentico, ma che era stato alterato nella fotografia e nelle generalità. La donna, davanti agli inquirenti, non ha voluto fornire una propria versione dei fatti. Ora finirà a processo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Casa mia è piena di gente”. E menomale che si chiama isolamento

di Veronica Cursi