CORONAVIRUS

Germania, cardinale Woelki: «I primi 6 pazienti italiani li ospitiamo nelle cliniche cattoliche»

Domenica 29 Marzo 2020 di Franca Giansoldati
1
Germania, cardinale Woelki: «I primi 6 pazienti italiani li ospitiamo nelle cliniche cattoliche»

Città del Vaticano – E' la diocesi di Colonia a essersi fatta avanti per prima per sollecitare l'arrivo nelle sue cliniche dei pazienti italiani affetti dal coronavirus. Lo ha spiegato il cardinale Rainer Maria Woelki. «Si tratta di un atto di carità aiutare rapidamente e senza burocrazia.

Musica, morto il compositore Penderecki: scrisse la colonna sonora di Shining, influenzò anche i Radiohead

Per questo motivo partecipiamo all'azione di soccorso dello Stato del Nord Reno-Westfalia mettendo a disposizione dei pazienti italiani posti in terapia intensiva nelle cliniche cattoliche dell'arcidiocesi». Inizialmente, secondo Woelki, i primi sei pazienti potrebbero essere già ospitati e ricevere subito cure mediche intensive. 

Ieri il governo tedesco ha trasportato i pazienti dal nord d'Italia con un Airbus dell'Aeronautica Militare tedesca, specializzato nel trasporto medico. 

Il primo aereo è atterrato e i primi sei pazienti sono stati distribuiti in vari ospedali della NRW. Secondo le informazioni del governo statale, i voli di soccorso continueranno nei prossimi giorni.

Il cardinale Woelki ha espressamente accolto con favore l'azione di aiuto all'Italia. Secondo Woelki, questo è un esempio incoraggiante di «solidarietà transfrontaliera e di carità pratica».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani